ragazza di 17 anni annega

Ragazza di 17 anni annega a Riccione

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

Ragazza di soli 17 anni annega a Riccione. Una tragedia non annunciata è avvenuta in queste ore sulla costiera romagnola. Una giovane è annegata ieri mattina all’alba mentre faceva il bagno con amici. Avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 15 luglio e invece non ce l’ha fatta. Il suo corpo, senza vita è stato ritrovato a 100 metri dalla costa dello stabilimento 122 della spiaggia di Riccione. Merssia Nunes De Olivera era di origine brasiliana, ma viveva già da molti anni a Torino con i suoi genitori. Proprio per festeggiare il suo compleanno aveva deciso di trascorrere una breve vacanza con 4 amici, due già maggiorenni e il terzo un coetaneo che avrebbe conseguito la maggiore età giorno 18 dello stesso mese. Erano arrivati in riviera da pochi giorni e risiedevano in un appartamento in Residence  a Rimini.

Ragazza di 17 anni annega…..l’incidente…

L‘incidente è avvenuto per caso e senza nessuna colpa dei ragazzi che, Venerdì sera avevano passato la serata in giro per i locali di Riccione. Dopo una notte di bagordi e prima di ritornare ai loro alloggi avevano deciso di fare l’ultimo bagno alle prime luci dell’alba. Incuranti del forte vento e del mare agitato si era buttati nelle acque poco profonde del mare circostante. In più pare che,  la malcapitata non sapesse nuotare molto bene. E quando gli amici l’hanno vista in difficoltà hanno cercato di darle aiuto ma le onde erano troppo forti. Proprio il 17 enne è corso subito in spiaggia a chiedere i soccorsi. Sul posto sono giunti immediatamente i militari della capitaneria di porto di Rimini . Solo dopo circa due ore, alcuni sotto ufficiali di marina in collaborazione con i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo ormai senza vita di Merssia.

Le indagini

L’evento ha richiamato sul luogo anche le forze dell’ordine della locale tenenza dei carabinieri. I militari hanno raccolto la testimonianza di uno degli amici della ragazza, mentre un altra giovane del gruppo è stata trasportata sotto choc in ospedale. Il testimone ha raccontato come si sono svolti i fatti e di come la combriccola avesse passato la serata in giro, senza però assumere né droghe né alcol. Le indagini sono affidate alla Capitaneria di Porto Di Rimini. Tutto fa pensare ad un incidente, causato dalla pura fatalità, l’ennesimo nella costiera . Non ci sono motivi per dubitare della versione rilasciata agli inquirenti.

Fonte foto pixabay

 

Autore dell'articolo: Vittoria Seminara

Avatar
Salve, mi chiamo Vittoria Seminara, scrivo da quando avevo 12 anni. Ho pubblicato 5 libri, tutti premiati a livello internazionale. Il mio motto di battaglia è Vi Veri Veniversum vivus Vici, di Curzio Rufo, Con la forza della verità in vita ho conquistato l'universo.