Malore improvviso per Lorenzo: è morto a 18 anni

Malore improvviso, Lorenzo muore a 18 anni nel giro di poche ore

 

Malore per improvviso per Lorenzo Squillace. Il bagnino diciottenne di San Benedetto è morto dopo aver avuto un malore in casa nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Bisognerà attendere i risultati dell’autopsia per capire le cause del decesso. Intanto sui social i colleghi bagnini gli hanno dedicato un commovente ricordo.

Malore improvviso per il giovane

Tragedia a San Benedetto per la morte di Lorenzo Squillace. Il ragazzo è morto a soli 18 anni per un malore improvviso di cui ancora non si conoscono le case. Il giovane ha lavorato come bagnino nel corso della stagione estiva a Riviera delle Palme, sulle spiagge di San Benedetto e Grottammare.

Si è sentito male nella notte tra venerdì e sabato mentre era in casa. Subito sono stati chiamati i soccorsi, considerata la situazione preoccupante. Al Pronto Soccorso è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza ma il diciottenne non si stabilizzava e non sono riusciti a farlo arrivare all’ospedale regionale. Via via le sue condizioni sono andate peggiorando. Il decesso è arrivato poche ore dopo l’arrivo in ospedale.

Disposta l’autopsia

Disposta l’autopsia sul corpo del ragazzo. Si cerca di far luce sulle cause di questa tragedia. Bisogna stabilire con esattezza la cause che hanno portato al malore improvviso e poi alla morte. Per il momento l’ipotesi più accreditata sembrerebbe essere quella della setticemia. Ma come sempre è meglio usare il condizionale.

È stato bello avere un lifeguard come te nella nostra squadra”. Con queste parole i bagnini della Società Nazionale di Salvamento Riviera delle Palme hanno voluto ricordare il giovane ragazzo scomparso. Sui social il post viene condiviso anche da tanti amici e conoscenti. “La tua educazione, gentilezza, disponibilità” – si legge ancora nel post pubblicato – “e il grande impegno dimostrato nel tuo lavoro rimarranno sempre un bellissimo ricordo ed un esempio per tutti. Veglia dal cielo sulla tua famiglia, sarai un grande lifeguard anche da lassù”.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Alessio Bardelli