Hayden, travolto in bici a Rimini

Hayden è in gravissime condizioni

Hayden si stava allenando in bicicletta nel riminese, quando è stato travolto da un’auto, condotta da un ragazzo di trent’anni di Morciano. Il fatto è avvenuto due giorni fa, lungo la Riccione- Tavoleto. Il pilota statunitense di 36 anni si trova nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Bufalini di Cesena ed è in gravissime condizioni. Già all’arrivo dei soccorsi, il giovane campione versava in una situazione preoccupante. Il ragazzo alla guida dell’auto al momento non è indagato e l’alcool test a cui è stato sottoposto è risultato negativo. La famiglia ha espresso la massima solidarietà nei confronti del pilota e dei suoi parenti.

 

“E’ sbucato all’improvviso”

Il giovane alla guida dell’auto che ha travolto il pilota, continua a ripetere che si stava recando al lavoro, quando la bici è sbucata all’improvviso. Il ragazzo è sconvolto da quanto accaduto. Si è chiuso nel silenzio della propria abitazione, circondato dai familiari e non fa altro che dispiacersi e preoccuparsi per le condizioni di salute del pilota. Ha avuto solo un breve colloquio con i suoi avvocati, Pierluigi Autunno e Francesco Pisciotti. Il padre del giovane avrebbe chiesto di incontrare i genitori di Hayden, che proprio ieri sono atterrati a Bologna e hanno raggiunto il figlio a Cesena.

La dinamica esatta deve ancora essere accertata

Pare che l’ex campione della Moto GP si stesse immettendo sulla via Tavoleto, provenendo da una strada secondaria. Il giovane morcianese procedeva in direzione mare, a bordo della propria Peugeot. Ma come e perché sia avvenuto l’impatto è ancor da chiarire. I soccorsi sono stati chiamati da alcuni operai che stavano eseguendo lavori di manutenzione della strada in quella zona. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Misano, Riccione, Coriano e Cattolica, ai quali spetta ora il compito di chiarire le responsabilità di entrambi i ragazzi.

Immagine presa da: www.ilrestodelcarlino.it

VIA 

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: