730 2018 precompilato e ordinario Rimborso 730

Rimborso 730 in busta paga, pensionati e senza sostituto

intopic.it feedelissimo.com  
 

Rimborso 730 a partire dalla busta paga di Luglio per la generalità degli aventi diritto.

I pensionati ricevono il rimborso 730 a partire da mese di Agosto o Settembre.

Il rimborso 730 è influenzato anche dagli invii dei flussi telematici; quindi sono sempre da tenere in considerazione eventuali ritardi causati da pesanti carichi di lavoro o problemi informatici.

Perché si ha diritto al Rimborso 730 o si deve pagare una differenza?

Ogni anno il sostituto d’imposta:

  • paga le mensilità previste da contratto,
  • calcola il conguaglio (somma i redditi mensili ragguagliando i valori all’anno),
  • invia la certificazione.

Normalmente il sostituto d’imposta non conosce tutti i redditi percepiti dal contribuente così come gli importi deducibili e detraibili; infatti si elabora la dichiarazione dei redditi che racchiude tutte le voci utili per calcolare l’imposta dovuta.

Il calcolo del conguaglio e la compilazione della dichiarazione possono dare origine a 3 situazioni:

  • nessuna variazione rispetto alle buste paga mensili quindi nessuna differenza generata a credito od a debito;
  • maggiori redditi o minori crediti che generano una imposta a debito;
  • maggiori crediti che generano un rimborso 730.

Rimborso 730 e modalità di riscossione

Chi ha uno stipendio vedrà l’importo a debito od il rimborso 730 in busta paga.

I pensionati hanno come sostituto d’imposta l’Ente previdenziale che eroga la pensione; regolano i debiti od il rimborso 730 all’interno della rata della pensione.

Coloro che hanno diritto ad un rimborso 730 senza sostituto possono barrare la casella “Mod. 730 dipendenti senza sostituto”.

Quindi in assenza di sostituto il rimborso 730 è eseguito direttamente dall’Amministrazione finanziaria:

  • sulle coordinate del suo conto corrente bancario o postale (codice IBAN) fornite all’Agenzia delle Entrate;
  • oppure in mancanza di coordinate IBAN per un rimborso inferiore a 1.000 euro, comprensivi di interessi, il contribuente riceve un invito a presentarsi in un qualsiasi ufficio postale;
  • mentre in mancanza di coordinate IBAN per importi pari o superiori a 1.000 euro il
    rimborso viene eseguito con l’emissione di un vaglia della Banca d’Italia.

In caso di debito si può pagare a rate così come in caso di credito è possibile che non si riesca a ricevere il totale.

Rimborso 730 e capienza Irpef

Il rimborso dell’Irpef è condizionato dalla così detta “capienza”, cioè dall’imposta dovuta dal sostituto d’imposta.

Si hanno a disposizione i mesi fino a Dicembre per ricevere il rimborso 730; eventuali rimborsi non ricevuti saranno riportati a credito nell’anno successivo.

Esempio 1: un datore di lavoro abitualmente ha 500 euro di Irpef a debito da pagare in F24; il datore può rimborsare al massimo i 500 euro a debito; conseguentemente un suo dipendente con 1000 euro di rimborso da ricevere impiegherebbe 2 mesi per incassare il credito.

Esempio 2: un datore di lavoro abitualmente ha 500 euro di Irpef a debito da pagare in F24; il datore può rimborsare al massimo i 500 euro a debito; conseguentemente un suo dipendente con 5000 euro di rimborso da ricevere incasserebbe 3000 di credito (Luglio-Dicembre) e 2000 andrebbero nell’anno successivo.

Dichiarazione 730 le date iter

Ulteriori chiarimenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano disperatamente lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".