Ristoratore ucciso

Ristoratore ucciso nel cortile di casa nella bergamasca

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Ristoratore ucciso nella Bergamasca. Macabra scoperta in provincia di Bergamo. Giallo per la morte di un noto imprenditore lombardo a Dalmine. Franco Colleoni è morto questo pomeriggio nel cortile della sua abitazione, sembra che l’uomo abbia subito un’aggressione da  parte di ignoti. La vittima è  nota soprattutto per avere ricoperto il ruolo di segretario provinciale della Lega tra il 1999 e il 2004. Colleoni,  di 68 anni era riverso nei pressi della sua abitazione ferito a morte probabilmente da alcune martellate alla testa. Trovati segni di inequivocabile violenza all’altezza del cranio dell’ucciso. Vani i soccorsi del 118. Accanto alla su attività di commerciante era famoso per il suo impegno politico, assessore provinciale dal 1995 – 1999 sempre nel partito Leghista. Era titolare da anni a Dalmine di una trattoria che aveva chiamato : “ il Carroccio”. Sull’inchiesta per omicidio indagano i carabinieri di Treviglio.

Ristoratore ucciso…… le indagini

Un giallo a tinte forti  per la morte di Franco Colleoni, il ristoratore ucciso nei pressi della propria abitazione questa mattina. Le autorità brancolano ancora nel buio. Troppo poche informazioni su di un efferato delitto, che non trova spiegazione alcuna. Per adesso le autorità non si sbilanciano. Non si può certamente parlare di rapina con i ristoranti chiusi il sabato mattina. Ma ancora è troppo presto per presumere un delitto politico. Un’intera comunità è comunque sotto shock.

Le parole del Sindaco

Anche il sindaco di Dalmine ha voluto esprimere parole di cordoglio per la recente perdita della cittadina: ” E’ una cosa assurda. Umanamente sono addolorato” – Ha detto l’uomo politico di destra. ” Lo conoscevo da anni, aveva ricoperto il ruolo di assessore quando mio padre era sindaco” – Ha detto Francesco Bramani, primo cittadino di Dalmine. ” Ho parlato con i carabinieri, che però non si sono sbilanciati. Hanno descritto una scena agghiacciante” – Ha aggiunto. Per Bramani si tratta odi una rapina strana. Il sabato mattina i ristoranti sono chiusi ed in pieno lockdown c’è poca gente in giro. Ma è ancora presto per fare delle ipotesi. Il giallo continua….

Fonte foto in evidenza

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24