Compromessi

Salario minimo, Conte: “No compromessi al ribasso, ora ci rivolgiamo al Paese”

Condividi su:

 

ROMA – “Voglio essere chiaro: su questo tema, il M5S non fa compromessi al ribasso in cui si spacca la platea dei quasi 4 milioni di lavoratori che aspettano il salario minimo legale. Le proposte che abbiamo letto qua e là, penso a quelle di Forza Italia o della Lega, non risolvono il problema del lavoro povero. Anzi, in alcuni casi rischiano di peggiorare ulteriormente la situazione. Il salario minimo già esiste in 22 Paesi europei su 27, dove la misura ha portato benefici evidenti”.

Dopo il vertice di venerdì pomeriggio con il governo sul salario minimo, il leader M5s Giuseppe Conte, intervistato da Avvenire, mette in guardia sia il governo sia gli altri partiti di opposizione su nuove proposte che potrebbero venire fuori nelle prossime settimane.

Salario minimo, Conte: “No compromessi al ribasso, ora ci rivolgiamo al Paese”

“Vedo un governo – afferma l’ex premier – in grande difficoltà che rinvia perché non sa cosa fare. Ricordiamoci che poche settimane fa hanno presentato un emendamento soppressivo per cancellare la proposta sul salario minimo. Appena si sono accorti di avere il Paese contro – anche i loro elettori – hanno organizzato questa iniziativa mediatica l’11 agosto per correre ai ripari. Di soluzioni però non ne hanno. Staremo a vedere, ci appelleremo ai cittadini e al Paese”.

“A fine incontro da Meloni – sottolinea il presidente M5s- non sono arrivate né proposte, né idee. Ho trovato una Meloni irriconoscibile rispetto a quella dell’opposizione, che aveva soluzioni facili e pronte per tutto. Dai 1.000 euro con un click in pandemia, al blocco navale. Ora che sono al governo buttano la palla in tribuna, al Cnel presieduto da Brunetta. Se buttano la palla in tribuna, noi la riportiamo in campo con il sostegno dei cittadini, rivolgendoci al Paese: faremo una raccolta firme sul salario minimo legale”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24