Sardegna: un caso internazionale

 

La Sardegna come molti sanno è una regione italiana tra le più visitate dai cittadini di tutto il mondo, ricca di attrazioni e soprattutto conosciuta per la bellezza del suo mare e delle sue spiagge. Tantissimi turisti affollano le location dell’isola più bella del mondo, dove oltre al bel mare si possono trovare tante altre attrazioni come ad esempio, buon cibo, campagne da vivere e tanti musei e siti archeologici e non da visitare. In questo periodo la Sardegna è salita alla ribalta non solo nazionale, ma addirittura mondiale con siti e giornali che ne hanno parlato per motivazioni non proprio edificanti. Da troppo tempo le spiagge sarde vengono depredate da sabbia, pietre e conchiglie. I turisti hanno purtroppo la brutta abitudine di impossessarsi di uno di questi beni, per portare a casa il più classico dei souvenir. Ovviamente questo non è consentito dalla legge, tanto che le varie autorità presenti sul territorio, hanno recuperato un numero davvero importante di bottigliette ed altri contenitori, contenenti sabbia o altri reperti. Per loro è scattata la denuncia e le sanzioni pecuniarie del caso. La Sardegna è una terra che soffre in maniera particolare questo tipo di azioni delinquenziali, ecco perché sarebbe consono aumentare i controlli in tal senso.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24