Sciopero MIT trasporti 26/06, Delrio: è anticostituzionale

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Sciopero MIT: Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha ordinato con propria ordinanza il differimento ad altra data degli scioperi nel settore del Trasporto pubblico locale indetti per lunedì 26 giugno. Lo si legge in una nota del Ministero. I due stop sono proclamati da Usb e da Faisa Confail e SUL Comparto Trasporti.
Il provvedimento – precisa la nota – “si è reso necessario ed urgente per evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione costituzionalmente garantito”.
Clicca qui per vedere tutti gli scioperi mia aggiornati

Replica durissima del sindacato USB che aveva indetto lo sciopero

“Il ministro dei trasporti Del Rio ha precettato i lavoratori del trasporto pubblico locale che avevano deciso di scioperare il 26 giugno per 4 ore. Uno sciopero che lo stesso ministero e la commissione di garanzia hanno ritenuto invece legittimo e regolare.
Siamo ormai agli atti autoritari degni dei peggiori anni di questo paese. Se si vieta un diritto costituzionale senza alcuna reale motivazione vuol dire che stiamo andando verso un qualche cosa che somiglia molto ad un regime.
Ma sappia il ministro che non sta facendo gli interessi dei cittadini: sta tutelando soltanto aziende e privatizzazioni.
I lavoratori, non solo quelli del trasporto pubblico locale, non saranno certo contenti di quest’ennesimo atto illegittimo e repressivo.
In Italia lavoratrici e lavoratori hanno aperto gli occhi e sanno distinguere ormai chi sta operando contro il lavoro, contro la democrazia e contro la costituzione.” 

Cosi Il ministro Del Rio vieta lo sciopero del 26 alla faccia di democrazia e costituzione

Previsioni scioperi per il mese di luglio

Al momento il MIT, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel suo calendario ha indicata una sola protesta, quella dello sciopero di Trenitalia del 7 luglio, che interesserà anche i dipendenti delle società Mercitalia e Rfi. La regione in cui i dipendenti incroceranno le braccia sarà la Calabria. Per quanto riguarda gli orari della protesta, questi saranno del tutto identici all’ultima protesta segnalata per il mese di giugno: 8 ore consecutive di stop al servizio ferroviario, dalle 9.00 alle 17.00. Continuate a seguirci, cliccando l’apposito tasto presente in alto a destra, per rimanere aggiornati su eventuali nuovi scioperi sia a giugno che nel prossimo mese per quanto riguarda il trasporto ferroviario.

Via,  2

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24