Audizioni su Alitalia in Commissione Trasporti

Audizioni sul dossier Alitalia in Commissione Trasporti

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Audizioni sul dossier Alitalia in Commissione Trasporti oggi, martedì 7 gennaio, presso la Camera dei Deputati. Le audizioni in questione sono previste nell’ambito dell’esame del DL 137/2019 recante “Misure urgenti per assicurare la continuità del servizio svolto da Alitalia – Società Aerea Italiana S.p.A. e Alitalia Cityliner S.p.A. in amministrazione straordinaria”.

Audizioni sul dossier Alitalia in Commissione Trasporti

Si comincerà audendo alle ore 13.45 i rappresentanti di Lufthansa e alle ore 14.30 l’avvocato Giuseppe Leogrande, Commissario straordinario di Alitalia. L’appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv.

A proposito di Lufthansa, la compagnia tedesca guidata da Carsten Spohr mantiene un piede nelle trattative: se infatti da un lato ha ribadito più volte che non sarebbe interessata ad un intervento nell’equity, dall’altro è tornata a sottolineare l’importanza di “un giusto partner commerciale” per far “tornare Alitalia una compagnia premium”.

Intanto si lavora per mettere a punto gli ultimi dettagli della compagine che dovrebbe rilevare Alitalia, composta da Delta Airlines, Fs e Atlantia con una partecipazione del ministero dell’Economia. Il ministro Patuanelli ha già detto la sua.

Sempre oggi, ma alle ore 16, la Commissione Trasporti svolgerà invece l’audizione della Ministra delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli. Anche in questo caso l’appuntamento verrà trasmesso in diretta webtv.

A metà dicembre era toccato ai rappresentanti di Assoclearance – Associazione italiana gestione clearance e slots, a Ugo Arrigo, professore di Economia politica, Gaetano Intrieri, professore di Ingegneria dell’impresa, e ai rappresentanti del Comitato FuoriPista.

Per il presidente dei deputati del Pd, nonché ex ministro dei Trasporti, Graziano Delrio:

“Alitalia rimane ancora senza ipotesi industriali serie: si conferma quanto avevamo detto, e cioè che le Ferrovie dello Stato non dovevano partecipare a questa avventura. E si parla di spezzatino che sarebbe inaccettabile. Ho fiducia nel ministro. Ma spero che il governo ci faccia presto sapere come intende proseguire senza evocare nuove Iri”.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24