Scuola: 52.000 nuove assunzioni

Sono previste 52.000 nuove assunzioni per i docenti. Progetto nazionale per garantire la continuità didattica ed una maggiore stabilità del personale.

Questo è il risultato dell’accordo che è stato raggiunto tra il Miur ed il Mef. I due organi si sono incontrati per discutere riguardo l’attuazione della norma inserita nella legge di Bilancio, prevedendo delle nuove assunzioni.

Il piano delle nuove assunzioni

Le nuove assunzioni si dividono tra quelli rappresentati l’organico di diritto e le altre che risultano essere conseguenza dei pensionamenti annuali.

La nuova legge di Bilancio indica 15.100 posti dell’organico di fatto, che si trasformeranno in organico di diritto composto da docenti di ruolo con contratti a tempo indeterminato. Per quanto riguarda i posti “vuoti” a causa dei pensionamenti si aspetta questa estate per scoprire le procedure di assunzione che permetteranno ai nuovi contratti di avere efficacia dal primo settembre.

Valeria Fedeli:  assunzioni meritate per la scuola

 “La scuola merita questo riconoscimento”. Questo il commento del Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli. Il ministro, durante la conferenza di presentazione dell’accordo, fa riferimento anche ai posti derivanti da turnover e concorsi. Nuove prospettive di assunzione all’orizzonte. Obiettivo politico del progetto è quello di coprire tutte le cattedre al momento vacanti.