Sparatoria a Napoli, Noemi è sveglia

Sparatoria a Napoli, Noemi è sveglia

 

Sparatoria a Napoli, Noemi è sveglia. La piccola Noemi è sveglia, cosciente e dimostra una buona mobilità a tutti e quattro gli arti. La bimba respira già autonomamente, ma ha anche necessità di un supporto di ossigeno ad alti flussi. Questo è quello, che hanno diramato oggi gli specialisti dell’ospedale Santobono di Napoli in un bollettino. La ragazzina, infatti è ricoverata presso il Nosocomio già da qualche settimana, in seguito ad una sparatoria avvenuta nella città partenopea. I sanitari continuano però ad effettuare esami diagnostici di routine, utili a monitorare costantemente la condizione clinica della bambina. I segni vitali sono stabili e i presupposti clinici appaiono stazionari. La prognosi rimane comunque riservata. Il prossimo resoconto medico verrà divulgato fra  altre 48 ore.

Sparatoria a Napoli, Noemi è sveglia. Le condizioni di salute

Solo qualche giorno fa, la bimba ferita durante una sparatoria a Piazza Nazionale a Napoli aveva appena aperto gli occhi. Le sue prime parole: “Datemi le mie bambole”. Nel pomeriggio del 10 maggio scorso per lei è arrivato un grosso pacco, con dentro una casa delle bambole. Intanto, gli inquirenti hanno fermato il sicario, che le ha sparato a Siena. Già da qualche giorno la bimba versa in condizione di leggera sedazione. La procedura medica le permette di respirare quasi da sola. I medici hanno già sottoposto Noemi ad una Broncoscopia sia destra, che sinistra. Una pratica necessaria, che le ha consentito di liberare i bronchi da coaguli e da muchi. I segni di miglioramento nella respirazione sono evidenti. I suoi genitori l’hanno vegliata tutto il tempo amorevolmente.

I messaggi di solidarietà dalla sanità

Il Direttore Generale dell’azienda ospedaliera Santobono – Pausilipon, Anna Maria Minicucci ha espresso parole di gioia per la ragazzina ferita: “Grande commozione e grande soddisfazione e gioia per tutti noi”. Poi, parlando della sanità campana ha detto: ” Bella pagina per la sanità campana sempre duramente criticata”. “Ci ha fatto piacere – Ha infine riferito il responsabile sanitario – dare questa bella notizia a tutta l’Italia. Abbiamo soprattutto apprezzato il dignitoso silenzio dei genitori della piccina”. Nel frattempo le condizioni di Noemi migliorano di giorno in giorno.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24