Storie Italiane: inviata del programma di Rai Uno minacciata di morte in Tv

 

L’inviata e la paura

Tanto spavento per Maria Grazia Sarrocco, una delle inviate del programma di Eleonora Daniele. Si tratta del programma in onda su Rai Uno Storie Italiane. La giornalista si trovava in Sicilia, più precisamente nella città di Catania. Doveva girare un servizio sullo spaccio nella stessa provincia. In particolare l’inviata si trovava nel quartiere popolare di Librino, zona tristemente conosciuta soprattutto, per lo spaccio di sostanze stupefacenti e altre attività illegali. Proprio mentre girava il servizio, è stata avvicinata da un gruppo di persone losche.

La minaccia di morte

Queste l’hanno dapprima minacciata di morte, e poi  obbligata con la forza a spegnere le telecamere. Nelle puntate precedenti del programma, in diretta la Sarrocco aveva riportato quanto poi emerso realmente dalle indagini. In particolare, le persone residenti in un viale cittadino, erano intente a sorvegliare a tutte le ore i luoghi dello spaccio. Questa sorta di attività di continuo controllo, effettuata dai residenti, consentiva agli spacciatori ed ai malintenzionati di sapere sempre prima di tutti l’arrivo delle forze dell’ordine.

Brutti momenti anche per il programma

La Sarrocco, nella puntata mandata in onda nei giorni scorsi, avrebbe fatto valere la sua tesi in collegamento proprio dal quartiere di Librino. Poco dopo, un gruppo di persone molto seccata dalla presenza delle telecamere, si è avvicinato alla donna, e la ha costretta a spegnere le telecamere. Questo accadeva mentre stava per andare in onda la diretta del programma targato Rai. Sono stati attimi di paura anche per la conduttrice Eleonora Daniele. Essendo infatti lontana dal luogo della vicenda, ha vissuto con particolare timore il susseguirsi della vicenda. Dopo pochi minuti, è giunta in maniera tempestiva sul posto la Polizia, che ripristinato l’ordine, permettendo all’inviata Sarrocco di collegarsi con lo studio, dove era presente la conduttrice  Eleonora Daniele. Insomma un bruttissimo episodio di delinquenza, che ha coinvolto anche i mass-media.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24