Brennero verso la chiusura

Strada del Brennero verso la chiusura

 

Transiteranno solo gli automobilisti in possesso di certificato medico: la strada del Brennero verso la chiusura

Il Brennero verso la chiusura in mattinata per contenere la diffusione del coronavirus. E’ quanto ha riferito ieri il cancelliere austriaco Sebastian Kurz. I decreti prevedono il potenziamento dei controlli sanitari a campione. Potranno lasciare l’Italia solo automobilisti in possesso di un certificato medico e, successivamente, dovranno stare in auto-isolamento per due settimane. I tir potranno, per il momento, invece transitare dopo la misurazione della temperatura corporea del camionista. Il confine con l’Italia resta aperto al traffico merci e ai frontalieri. Camionisti e lavoratori saranno sottoposti al termoscan.

L’Austria ha sospeso i collegamenti ferroviari internazionali al Brennero

L’Austria ha anche, sempre per motivi di sicurezza, sospeso i collegamenti ferroviari internazionali al Brennero. Il fermo riguarda i treni passeggeri, mentre i treni merci possono proseguire dopo il cambio del locomotore, come anche i treni passeggeri che non si fermano in Italia.

Nonostante il divieto in molti si recano in Slovenia per fare la spesa

In Austria, presto, non si potrà più andare, mentre sul confine con la Slovenia la situazione è totalmente diversa. In assenza di controlli, infatti, il transito di veicoli non si è arrestato e molte persone si recano nel Paese per fare la spesa malgrado il divieto.

Anche il Piemonte è pronto a chiudere

Il Piemonte intanto è pronto a chiudere. Lo ha riferito il Governatore Alberto Cirio: “Se il Governo deciderà che la Lombardia farà questo passo – ha detto – credo che anche il Piemonte dovrà in qualche modo essere compreso“.

Fonte Immagine: Alcotec srl

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24