Terminator 6: Schwarzy annuncia la data d’inizio delle riprese

Arnold Schwarzenegger, 70 anni compiuti di recente, lo ha appena annunciato: a partire da marzo 2018 sarà impegnato, insieme al produttore David Ellison e il regista James Cameron, sul set di “Terminator 6”. L’attore ha quindi confermato il ritorno, per la felicità dei suoi fan, nel film-cult che l’ha reso famoso nel mondo. Ma gli impegni futuri  dell’ex-governatore della California non finiscono qui. Infatti tornerà ancora a vestire i panni di Conan il barbaro e, con Eddy Murphy e Danny DeVito, girerà il seguito de “I gemelli”.

Nei progetti di  ‘Schwarzy’ altri due sequel oltre a Terminator

L’attore, in un’intervista al Kleine Zeitung, ha parlato con molto entusiasmo dei suoi progetti futuri :”Triplets”, il prosieguo de “I gemelli” girato nel 1988, inizierà le riprese nel prossimo autunno-inverno. Nel cast si vedranno riuniti i due gemelli Vincent (Danny DeVito) e Julius (Schwarzenegger); la new entry Eddie Murphy, invece, probabilmente interpreterà il fratello smarrito. Il ritorno di Conan – spiega The Playlist – è una vera e propria sorpresa. Nella primavera di quest’anno, infatti, il produttore e sceneggiatore Chris Morgan aveva riferito che dopo il primo film, “Conan il barbaro” (1982) e il sequel “Conan il distruttore” (1984) – la saga si sarebbe fermata definitivamente. Per quanto riguarda Terminator, forse il ruolo più celebre interpretato da Arnold Schwarzenegger, difficilmente potrà interpretare di nuovo il letale Cyborg. Cameron, che ovviamente supevisionerà il progetto ma parteciperà solo come produttore, ha lasciato comunque intendere che si tratta di un personaggio dall’importanza fondamentale: nel prossimo film potrebbe essere spiegato il motivo per cui il T-800, in ogni capitolo della saga, ha le sembianze di Schwarzy.

Gli appassionati del film-cult dovranno attendere

Deve esserci una ragione, se hanno creato questi personaggi che sembrano il mitico Arnold; quindi, probabilmente da qualche parte esiste il prototipo, un uomo a cui è stato prelevato il DNA per poi ricavare il tessuto organico che riveste esternamente il Cyborg. A questo punto c’è da chiedersi: che importanza aveva quella persona per Skynet? Perché la scelta è ricaduta proprio su di lui? Oppure, molto più semplicemente, tra tanti diversi Terminator solo per caso è stato scelto quello con le sembianze di Arnold? Impossibile rispondere a queste domande.  Gli appassionati del film-cult dovranno aspettare, sperando di non rimanere delusi dopo l’incredibile successo dei primi due, che hanno trasformato Terminator in leggenda.

Via

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: