Vettel: "Abbiamo capito i punti deboli della Ferrari SF-70H"

Vettel: “Abbiamo capito i punti deboli della Ferrari SF-70H”

La Scuderia Ferrari ha tirato fuori la sua vettura più competitiva dell’era ibrida. La monoposto di quest’anno si chiama SF-70H ed è guidata da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Quest’auto ha permesso ai due piloti di ottenere due doppiette, una a Monaco e l’altra in Ungheria prima della pausa estiva.

Inoltre Sebastian Vettel è il leader del campionato piloti. Dunque questo è l’anno in cui la Mercedes, per vincere, deve sudare e non poco.

Abbiamo potuto constatare che la Mercedes è molto brava nello sviluppo a stagione in corso. Tuttavia, il pilota tedesco della Ferrari ha spiegato di conoscere i punti deboli della sua vettura.

Le parole di Sebastian Vettel

«Siamo stati competitivi su ogni pista su cui abbiamo corso», spiega Vettel, «Su alcune piste, la Mercedes è stata più veloce. Ma è normale che c’è un l’oro differenza da una pista all’altra. Ai piloti alcune piste piacciono di più rispetto ad altre e questo vale anche per l’auto. Quindi è normale avere alti e bassi, anche se non è il nostro obiettivo. Vogliamo essere i migliori su tutte le piste. Non siamo ancora a quel punto, ma ci stiamo lavorando. Abbiamo una buona conoscenza di quello di cui l’auto ha bisogno. Ora abbiamo il tempo di esaminare con più calma e migliorare».

Vettel ha elogiato gli sforzi della Ferrari è ha aggiunto che è buon segno il fatto che gli avversari abbiano copiato alcune soluzioni adottate.

«C’è da dire che negli ultimi tre due non siamo stati i più bravi nello sviluppo della vettura», ha detto, «Se guardiamo gli ultimi 3 anni, quest’anno è una storia diversa e continuiamo a progredire. Abbiamo portato un sacco di pezzi innovativi e un sacco di persone ci hanno copiato. Questo è un buon segno. È la testimonianza di un buon lavoro è del successo ottenuto da questo progetto».

Fonte

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.