Tombesi campione d'inverno

Tombesi campione d’inverno, Calcio a 5 Serie A2

intopic.it feedelissimo.com  
 

Tombesi campione d’inverno, Calcio a 5 Serie A2 girone B. Finisce 2-2 contro il Mirafin una partita bella e combattuta, come nelle previsioni. Mister Ricci: “Siamo ripartiti da dove ci eravamo lasciati nel vecchio anno. Continuano le difficoltà, la prossima settimana sarà decisivo il lavoro dello staff medico”

POMEZIA – La Tombesi Ortona chiude il girone d’andata della Serie A2 (girone B) a quota 25 punti e si laurea campione d’inverno. Sette vittorie e quattro pareggi sono il bottino raccolto finora in campionato dai gialloverdi, che sul campo del Mirafin collezionano il quarto pari nelle ultime cinque partite e conquistano, ancora una volta con grande cuore, un punto molto prezioso.

In vantaggio dopo un minuto e 33 secondi grazie a Silveira, la Tombesi è stata raggiunta sull’1-1 dal gol di Rengifo (9.53), ma è stato soprattutto nel secondo tempo che gli ortonesi sono andati più vicini alla vittoria. Tante occasioni non sfruttate e punite dalla più classica delle beffe, il 2-1 di Djelveh (11.13), cui i gialloverdi hanno avuto la forza e la fortuna di rispondere subito con un’azione carambolesca, conclusasi con l’autogol di Emer (12.45).

 

Calcio a 5, Serie A2 girone B: la Tombesi campione d’inverno

Vano l’assalto finale con il portiere di movimento, Silveira e compagni si sono dovuti accompagnare di un pareggio che comunque ci può stare, considerando la difficoltà di giocare su un campo come quello del Mirafin e il precario stato di salute di molti giocatori. Con un solo punto di vantaggio sul Lido di Ostia, la Tombesi inizierà il suo girone di ritorno sabato prossimo, con l’insidiosa trasferta di Pistoia.

“Siamo ripartiti da dove ci eravamo lasciati nel vecchio anno – questo il commento di Antonio Ricci a fine gara – con tanti acciaccati; indisponibili, e il resto del roster sempre più stanco per un utilizzo in campo che non si può considerare “normale”.

Oggi abbiamo fatto una buona prestazione, ci è mancato qualcosa per vincere e avremmo potuto farlo. Specie considerando tutte le occasioni che abbiamo avuto sull’1-1 e con il portiere di movimento. D’altronde, se ci sono giocatori che sono costretti a rimanere in campo per quaranta minuti, non si può pretendere che rimangano lucidi sino alla fine.

Purtroppo, sono più di due mesi ormai che non posso compiere scelte tecniche; nel senso che le mie scelte sono sempre obbligate, a causa degli infortuni. Nel prossimo impegno non avremo nemmeno Pizzo, che sarà squalificato per il giallo di oggi, per cui è fondamentale riuscire a recuperare qualche infortunato. Per questo dico che la prossima settimana sarà fondamentale, più del mio lavoro, quello dello staff medico”.

Leggi lo sport di web magazine 24

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Elena De Lellis

Avatar