Torino, banda spara aghi ai passanti. Ferite 5 persone

Passano senza farsi vedere e con una pistola ad aria compressa sparano degli aghi ai passanti a Torino. Non si sa ancora chi siano, ma le Forze dell’Ordine stanno facendo il possibile per trovare i responsabili. Sicuramente si tratta di una banda che per divertimento ha deciso di ferire delle persone senza uno scopo preciso.

E’ successo il 25 settembre scorso, ferendo cinque persone che ora stanno bene. Ma c’è molta paura. Paura a uscire di casa. Ad andare a fare una passeggiata, la spesa o semplice uscire per andare a bere qualcosa con gli amici. Una trovata per passare il tempo, senza dubbio.

E’ successo a piazza Rivoli a Torino

Il 25 settembre, verso le 20:30, due persone stavano passeggiando a piazza Rivoli, tra San Paolo e san Donato, quando un’auto si affianca e i finestrini si abbassano. Partono una serie di aghi lunghi una decina di centimetri, lanciati come proiettili da una pistola ad aria compressa. Le due vittime rimangono ferite, ma una volta eliminati gli aghi stanno bene. L’auto, dopo l’agguato, fugge dalla zona.

«Stavo camminando quando ho sentito un forte dolore al braccio destro. Sentivo bruciare, come se mi avessero punto. Ho sfregato con la mano e ho trovato un ago conficcato nella pelle. È stato terribile». Questo il racconto di una delle cinque vittime. L’uomo racconta ai microfoni di La Stampa che si è diretto subito al Pronto Soccorso per paura che l’ago fosse infetto. Fortunatamente le analisi hanno confermato che l’ago non era stato utilizzato.

Ipotesi sull’arma utilizzata

Gli inquirenti che seguono il caso della banda non hanno idea di cosa utilizzino per sparare gli aghi. Ipotizzano una pistola ad aria compressa, la quale avrebbe abbastanza forza da lanciare gli aghi a grande distanza e conficcarsi nella carne. Altra teoria è l’uso di una balestra, con degli aghi specifici per catturare piccoli animali. Ultima possibilità, una cerbottana. Per questa arma, disponibile anche su molti siti di e-commerce, occorre una buona abilità per utilizzarla, oltre che un buon fiato per sparare gli aghi.

Al momento, le vittime sono state ferite a braccia, gambe e schiena.

Fonte: agi.it