Vegetali di stagione: quali acquistare ad aprile

intopic.it feedelissimo.com  
 

I vegetali di stagione offrono tanti vantaggi per la nostra salute, per l’ambiente e anche per l’economia. Il modello alimentare diffuso ci porta a consumare qualunque prodotto in ogni periodo. Ma questo è un modello profondamente sbagliato. Seguire la stagionalità di un ingrediente vuol dire mangiare in modo naturale ed ecosostenibile. Perché significa ingerire cibo buono, prodotto a chilometro zero (senza inquinare), sostenendo i piccoli agricoltori locali.

Variare i colori dei vegetali

Ogni mese possiamo trovare una grande varietà di vegetali di stagione, sia frutta che verdura. La primavera è ricchissima di primizie e porta in tavola tanta frutta colorata. È fondamentale nell’alimentazione variare anche i colori dei vegetali, perché ogni tonalità apporta proprietà diverse all’organismo.

I vegetali di stagione: frutta di aprile

Ad aprile abbiamo ad esempio le fragole, soprattutto verso fine mese. Per evitare che abbiano poco sapore o siano ancora acerbe, meglio sceglierle biologiche. Essendo molto delicate e deperibili, purtroppo spesso vengono trattate con rimedi poco naturali. Al momento dell’acquisto devono essere di un bel tono rosso acceso e soprattutto sode. Aprile è anche il periodo giusto per le nespole, un frutto non abbastanza valorizzato, ma importante per il funzionamento intestinale.

Le verdure di aprile

Tra i vegetali di stagione, la verdura da portare in tavola ad aprile sono le bietole, dette anche coste. Finalmente troviamo anche dei bei mazzetti di asparagi, verdi, bianchi o rosati che siano. Per verificarne la freschezza (vale anche per le bietole), basta piegarlo per sentire un rumore netto quando si spezza. In questo mese le verdure sono tantissime tra cui scegliere: abbiamo crescione, valeriana, carciofi, carote, piselli. E ancora porri, erbette, fave, finocchi, ravanelli e rucola. Senza dimenticare le erbe aromatiche come la maggiorana e il timo. Inoltre aprile è il periodo giusto per andare nei boschi a raccogliere le erbe spontanee, come l’ortica. Per chi ne ama il gusto deciso, si possono raccogliere anche gli asparagi selvatici, più sottili e gustosi di quelli verdi comuni.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Assunta D'Agnone

Avatar