Zaia inaugura il Vinitaly: "Grande ripartenza con il Veneto protagonista"

Zaia sulla situazione nella Lega: “C’è un normale dibattito”

 

VENEZIA – Zaia sulla situazione nella Lega è stato molto chiaro. Nella Lega “c’è un normale dibattito come può accadere in qualsiasi partito, in qualsiasi famiglia, organizzazione o azienda: ieri c’è stato un bel dibattito, non vedo movimenti tellurici come qualcuno annuncia”. Lo ha detto il governatore del Veneto, Luca Zaia (Lega), ospite di “Stasera Italia” su Rete 4. “Non siamo partito che può riunirsi in una cabina telefonica, abbiamo la dimensione di un grande partito che ha i governatori e 800 sindaci: siamo al punto tale che sia all’opposizione che in maggioranza è comunque un partito di governo perché comunque abbiamo una responsabilità oggettiva nei territori che governiamo”, ha aggiunto.

Zaia sulla situazione nella Lega: “C’è un normale dibattito”

“Il confronto – ha osservato il governatore veneto – c’è stato, ci sarà, c’è sempre: avremo un’assemblea e si parlerà di programmi, io porterò la mia istanza che è quella dell’autonomia”. Quanto alla questione del rapporto con l’Europa, Zaia ha detto: “I veneti sono persone pragmatiche, la Lega non contesta la presenza dell’Italia in Europa, contestiamo il modello. Non siamo antieuropeisti ma possiamo ambire a un modello migliore. L’importante è che si valorizzino le identità, che l’Europa abbia una dimensione politica. Dobbiamo batterci perché contino sempre meno i burocrati e sempre più i rappresentanti dei cittadini”.

Leggi anche: Salvini tira dritto e rilancia il supergruppo Ue: “Decido io la linea”

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24