Zero e Lode: le gaffe su Sanremo, Cane e Gatto vincono 1000 euro

A Zero e Lode, il quiz condotto da Alessandro Greco con la partecipazione di Francesco Lancia, i Cane e Gatto, la coppia di concorrenti formata da Alessia e Dario oltre a confermarsi campioni sono riusciti a conquistare il premio di consolazione di 1000 euro. Nella puntata di oggi giovedì 19 ottobre, pertanto, ci sono stati degli errori in una domanda riguardante i duetti di Sanremo. Fortunatamente, il quesito era indirizzato al pubblico in studio e, quindi, non è stato determinante nell’esito del gioco. Vi ricordiamo che Zero e Lode va in onda su Rai 1 ogni settimana dal lunedì al venerdì alle ore 14:00.

I Cane e Gatto rimangono campioni

Ottima gara da parte dei Cane e Gatto, coppia di concorrenti formata da padre e figlio Dario ed Alessia. La squadra è diventata campione nella puntata di ieri ed è riuscita a rimanere in gara anche oggi. Dopo aver sconfitto i Nonni nel Faccia a Faccia, i Cane e Gatto hanno dovuto dare tre verbi compresi nella canzone di Domenico Modugno “Nel Blu Dipinto di Blu“. I due campioni sono stati molto vicini nel trovare la risposta Zero e Lode con il verbo “Svaniscon” però, purtroppo, è valsa 1 punto andando molto vicini a vincere il jackpot di 13.000 euro. Pertanto, come da regolamento, se nel gioco finale si fa un punteggio da 5 ad 1, si vince il premio di consolazione di 1000 euro e, perciò, i Cane e Gatto non sono andati a casa a mani vuote.

Gli errori sulla domanda su Sanremo

Nella puntata odierna di Zero e Lode ci sono stati degli errori. In pratica, è stata fatta al pubblico in studio una domanda sui duetti al Festival di Sanremo, in cui veniva presentato il nome del cantante e l’anno in cui ha partecipato al Festival della Canzone Italiana. Bisognava, in pratica, indovinare con chi, tale cantante, ha eseguito il brano nella kermesse.

C’erano, però, due errori: il primo, di cui anche lo zerologo Francesco Lancia se n’è accorto alla fine, riguardava Gigi D’Alessio. La risposta era Loredana Bertè, però accanto al nome del cantante napoletano c’era scritto 1995, quando in realtà ci sarebbe dovuto essere scritto 2012, in quanto il duetto è avvenuto in quell’anno con il pezzo “Respirare”.

Altro errore, stavolta non segnalato, era quello riguardante Grazia Di Michele. La risposta era Mauro Coruzzi (che in tanti conosciamo come Platinette), ma anche qui l’anno “di indizio” era sbagliato. Non era 2012, ma bensì 2015 l’anno in cui i due si sono esibiti a Sanremo con il brano “Io Sono Una Finestra”.

Via