bari il teatro piccinni riapre dopo un restauro di 9 anni

A Bari riapre il teatro Piccinni dopo 9 anni di restauro

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com
 

A Bari riapre il teatro Piccinni. Per il teatro barese  è finalmente suonata la terza campanella, quella che segnala l’inizio dello spettacolo. Dopo 9 anni di restauro riapre il Piccinni di Bari con 30 attori in 30 flash mob diretti da Licia Lanera per due giorni di spettacoli dedicati alla riapertura.

Sipario! Il teatro Piccinni riapre a Bari

Sono durati 9 anni i lavori di restauro per il teatro dedicato al musicista Niccolo’ Piccinni, inaugurato nel 1854. Restyling completo per il foyer, la platea, i palchi e il sipario. “Una città si salva anche attraverso il teatro e noi lo abbiamo voluto portare anche fuori dalle sue mura” sottolinea Lanera. I 30 artisti insieme all’orchestra e il coro del Petruzzelli  hanno dato il via alla maratona di musica classica, jazz e spettacoli. Chic ed elegante il primo cittadino Antonio Decaro accompagnato dalla moglie Katia. Dopo 9 anni di restauro riapre a Bari il Piccinni e lui non nasconde il motivato orgoglio per questo gioiello di famiglia che ritorna a nuova vita. Un peccato però non aver coinvolto anche le compagnie di danza baresi, grandi assenti nella programmazione della due giorni di apertura.

Bari sempre più città di scambi culturali

Bari ha più che mai bisogno di ritrovare la sua veste di città di cultura. Una città che apre alla gente nuovi luoghi di riflessione, ancoraggi sicuri in mezzo a questo dilagare ormai saturo di negozi e centri commerciali. Bari aveva già sofferto il vuoto culturale con la perdita del Petruzzelli dopo l’incendio che lo distrusse la notte del 27 Ottobre 1991. Esattamente 11 anni fa la riconsegna alla città. Dunque, bentornato Piccinni! Non potendo – tra queste righe – darti l’augurio che si danno gli artisti dietro le quinte, quello che le tue mura sentono urlare prima di ogni uscita in scena, ti auguriamo di riprenderti tutto l’incanto, quello del volo di un grand jeté, quello carezzevole di un quartetto d’archi, perchè come diceva De Filippo “Lo sforzo disperato che compie l’uomo nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato, è teatro”.

Fonte immagine

Autore dell'articolo: Giovanna Larosa

Avatar