Accesso diretto a Euro 2022

Accesso diretto a Euro 2022, le combinazioni per la Nazionale

 

Accesso diretto a Euro 2022, le combinazioni per la Nazionale. Le ragazze mondiali di Milena Bertolini sono ancora in piena corsa per la competizione europea

Evitare i play-off dunque e avere accesso diretto a Euro 2022 è l’obiettivo della Nazionale di calcio femminile; prima cosa però vincere l’ultima gara del girone il prossimo anno.

Aspetto fondamentale quindi i tre punti contro Israele ma non solo: le combinazioni sono molteplici nel caso di non vittoria. Nella peggiore delle ipotesi infatti servirà una vittoria con almeno sei gol di scarto.

In generale dunque, oltre all’Inghilterra padrona di casa, alla fase finale accederanno le 9 Nazionali vincitrici dei gironi di qualificazione e le tre migliori seconde classificate; gli ultimi tre posti saranno assegnati tramite spareggi tra le restanti sei seconde classificate dei vari raggruppamenti.

Come evitare i play-off, le combinazioni possibili

Punto primo dunque vincere contro Israele nella gara in programma nel 2021; il  successo per 1-0 non basterà.

Questo pèrchè l’Italia (che al momento ha 18 gol fatti e 5 subiti) raggiungerebbe a quota 19 punti Islanda, Austria e Svizzera.

Non solo: rimarrebbe dietro a Islandesi (+20) e Austriache (+19) per differenza reti e alla Svizzere per il numero di reti realizzate (le elvetiche hanno segnato 20 gol e ne hanno subiti 6).

Non basterebbe inoltre nemmeno una vittoria per 2-1 contro Israele: le ragazze di Milena Bertolini avrebbero gli stessi punti (19), gli stessi gol fatti (20) e gli stessi gol subiti (6) della Svizzera.

Il fatto però di aver realizzato più reti fuori casa nelle quattro gare di qualificazione (10 contro 6) permetterebbe all’Italia di superare le Rossocrociate in questa speciale graduatoria.

Le vittorie contro Israele, anche con un solo gol di scarto, dal 3-2 in su, consentirebbero invece alle Azzurre di tenersi comunque dietro le Svizzere.

Il vero nodo per l’Italia arriva però dal girone E; Finlandia e Portogallo sono infatti appaiate in testa alla classifica con 16 punti in 6 gare e devono ancora recuperare due sfide

Per le Azzurre lo scenario peggiore è rappresentato in realtà da un pareggio in questo scontro al vertice del girone E.

Ipotizzando poi due successi nelle rimanenti gare (Cipro-Finlandia e Scozia-Portogallo), lusitane e finlandesi andrebbero entrambe a quota 20 in classifica, irraggiungibili per l’Italia.

In questo ipotetico scenario, Gama e compagne dovrebbero quindi battere Israele con almeno 6 gol di scarto per scalzare l’Austria dal terzo e ultimo posto utile nella graduatoria delle seconde classificate.

 

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Nazionale femminile di calcio

La situazione delle Azzurre

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.