Arriva

Arriva in Italia il kebab vegetale

 

Arriva anche in Italia il kebab vegetale, l’idea è della catena italiana Kebhouze, brand di street food. La filosofia del plant-based sta conquistando sempre di più il nostro Paese. Secondo un recente sondaggio il 54% degli italiani acquista cibi realizzati interamente con prodotti vegetali. Il 22 % li acquista in maniera abituale, mentre il restante 33% occasionalmente. Tra i maggiori acquirenti i giovani under 35 , protagonisti del recente cambiamento alimentare. La trasformazione incentiva anche la tematica della sostenibilità’, favorendo il meno consumo di carne a favore di prodotti green. Una vera e propria alternativa  per il palato che ha stupito anche chi non ha sposato l’idea del cibo vegetale.

Il Kebab Vegetale

Il kebab vegetale è un prodotto 100% vegano. La sua composizione è a base di proteine di piselli e non si avvale di nessun aroma e additivo. La vitamina B 12 rende il prodotto completo sotto il punto di vista nutrizionale. Il kebab si differenzia dagli altri prodotto plant-based grazie alla completa assenza di soia . Questo ultimo elemento lo rende privo di allergeni incidendo positivamente sull’ambiente. La produzione e il consumo plant-based aiuta notevolmente il pianeta. Si calcola che le emissioni di Co2 vengono ridotte in questo modo del 74%. Il plant-kebab è stato sin da subito un successo e arriva anche nel nostro paese un cibo street-food sano, ecologico ed ecosostenibile.

Il futuro plant-based

Il nostro paese sembra essere sempre più orientato ed aperto ad un mercato dello street-food ecosostenibile. I prodotti vegani, plant-based o vegani sono leader da qualche anno sul mercato ed attirano anche i più giovani. Un percorso iniziato un decennio fà con il cibo biologico.  Negli ultimi anni il numero delle catene di ristoranti con cibi vegani ha riscontrato un notevole incremento. Nel 2022 la catena Kebhouze ha programmato aperture in Italia nelle maggiori città tra cui: Milano, Roma, Torino e Genova e debutterà anche in Europa il 17 Giugno ad Ibiza.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Sergio Cimmino