Attacco chimico e biologico- Oklahoma, Test utilizzando di batteri reali.

Attacco chimico e biologico: Oklahoma, Test utilizzando di batteri reali.

Attacco chimico e biologico: Simulazione BioWeapon che si verificherà in Oklahoma nel 2018, utilizzando spore di batteri reali ma “sicuri”

Il governo degli Stati Uniti ha una storia lunga e ricca di storia quando si tratta di test non etici di sostanze biologiche e chimiche, in particolare sui propri cittadini.

Non sorprende che stiano pianificando una simulazione di armi biologiche in una piccola città dell’Oklahoma, chiamata Hazards of Dynamic Outdoor Releases. Sorprendentemente, le sostanze da utilizzare, a prima vista, sembrano non essere tossiche.

Attacco chimico e biologico:  “Nel 2018, il dipartimento vuole rilasciare” sostanze chimiche e materiali biologici non pericolosi e non tossici sugli edifici nell’area

Secondo Fox News: “Nel 2018, il dipartimento vuole rilasciare” sostanze chimiche e materiali biologici non pericolosi “non tossici sugli edifici nell’area. Vogliono vedere cosa potrebbe accadere se un terrorista rilasciasse sostanze chimiche simili come un’arma biologica e se gli edifici offrissero ai residenti qualche tipo di protezione “.

“Il governo prevede di rilasciare spore genetiche e barcoded di un insetticida venduto con il nome commerciale di Dipel con lo scopo di simulare un attacco terroristico. Dipel non è considerato pericoloso dall’Agenzia per la protezione dell’ambiente se gestito in modo appropriato, secondo una valutazione. ”

Dipel o Bacillus Thuringiensis (Bt) è ritenuto innocuo per l’uomo, secondo Carrie Swadener del Journal of Pesticide Reform, ma i suoi mezzi di riproduzione e dispersione lo identificano come strettamente correlato ai batteri che causano intossicazione alimentare … e la varietà che causa Antrace.

Oklahoma “Applicazioni su larga scala di B.t. può avere impatti ecologici di vasta portata. B.T. può ridurre drasticamente il numero e la varietà di specie di farfalle , che a loro volta influiscono su uccelli e mammiferi che si cibano di bruchi. Inoltre, un certo numero di insetti benefici sono influenzati negativamente da B.t.

Al di là del certo impatto ecologico dell’uso diffuso di Dipel, Carrie afferma che l’impatto di B.t. sulle persone potrebbe essere più grave di quanto affermato.

Inoltre, sottolinea che esistono 800 ceppi di B.t., tutti con diversi livelli di tossicità per l’uomo, i roditori e gli insetti. Ciò rende difficile discutere l’esatta tossicità di B.t. senza rivelare l’esatto ceppo usato. Riassume gli effetti di una delle varianti più comunemente usate di B.t. sugli esseri umani:

“Un caso di B.t.k. l’infezione è risultata da un contadino che spruzzava un B.t.k. formulazione, Dipel, nei suoi occhi. L’uomo ha sviluppato un’ulcera sulla sua cornea da cui il positivo B.t.k. Un altro uomo che lavorava a un programma di spruzzi schizzò B.t.k. sul suo viso e occhi, ha quindi sviluppato irritazione della pelle, bruciore, gonfiore e arrossamento. B.t.k. è stato rinvenuto da un campione preso dal suo occhio. Gli applicatori a spruzzo di terra che utilizzano la Foray 48B hanno riportato sintomi di irritazione agli occhi, al naso, alla gola e alle vie respiratorie.

“Una donna esposta a un B.t.k. la formulazione a causa della deriva andò all’ospedale a causa di bruciore, prurito e gonfiore del viso e della parte superiore del torace. Più successivamente ha esibito febbre, una coscienza alterata e ha sofferto di convulsioni. B.t. è stato ritrovato da campioni di tessuto, ma il suo medico riteneva che B.t. era la causa dei sintomi clinici. ”

Una mancanza di ricerca non dimostra una mancanza di tossicità.

È importante notare che nessun terrorista è stato finora in grado di scatenare un attacco chimico o biologico negli Stati Uniti. È impossibile specificare su come la conoscenza dei modelli di dispersione di una nuvola di nebbia carica di sostanza possa aiutare qualsiasi governo, al di là forse di un programma di costruzione per fortificare importanti installazioni governative e militari.

Secondo una nota non correlata, il New York Times, gli Stati Uniti sono in ritardo rispetto all’obbligo di eliminare l’intero arsenale di armi chimiche dichiarate, in violazione della “Convenzione sulle armi chimiche”.

Una petizione Change.Org per fermare il test dell’attacco ha già raccolto quasi 9000 firmatari, poco meno dei 10.000 target al momento di scrivere questo articolo. La petizione recita:

“I nostri bambini vanno a scuola a solo 1 miglio di distanza dal luogo prescelto. Coltiviamo i raccolti in quell’area che alimenta la nostra nazione. Siamo estremamente preoccupati per gli effetti che i test sconosciuti possono avere sulla nostra qualità delle falde acquifere e dell’aria “.

Via

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Vincenzo Amodeo