Russia, Vladimir Putin: parata militare imponente in Siria, Guerra al Terrorismo.

MOSCAL’ambizione militare mondiale della Russia è stata messa in mostra la domenica in cui il paese festeggiava la giornata navale con grandi parate militari non solo a San Pietroburgo, ma anche al largo della costa siriana.

Le parate delle navi, dei sommergibili e degli aeromobili si sono svolte presso le basi navali russe di Sebastopoli, che la Russia ha annessa dall’Ucraina nel 2014 e a Tartus in Siria, dove la Russia sta ampliando la sua presenza militare.

La sfilata principale si è svolta a San Pietroburgo, la seconda città più grande della Russia e sede della marina russa.
Sotto il suo taglio presidenziale, il leader russo, Vladimir V. Putin, ha salutato gli equipaggi di cinque navi e di un sottomarino in fila per lui sul fiume Neva di San Pietroburgo. Migliaia di spettatori hanno riempito la città.

Putin e sbarcato sull’argine admiralty per proclamare il suo discorso da una tribuna.

“Molto è stato fatto oggi per lo sviluppo e la ristrutturazione della marina”, ha dichiarato Putin. “Nuove navi vengono commissionate; La formazione e la prontezza del combattimento della flotta vengono perfezionati “.
“Oggi, la marina non solo risolve i suoi compiti tradizionali, ma è anche un nobile gesto rispondere a nuove sfide, contribuendo in modo significativo alla lotta contro il terrorismo e la pirateria”.

Nel 2011 la Russia ha iniziato una revisione su larga scala, ordinando decine di nuove navi e sottomarini.
In Siria, sette navi russe e un sottomarino hanno partecipato alla parata militare appena fuori dall’installazione militare russa nel paese. Gli aerei da combattimento e i bombardieri della base aerea russa Hmeymim hanno sorvolato sopra la parata.

Nel 2015, Mosca intervenne nella guerra civile in Siria, citando la necessità di combattere i terroristi mentre erano ancora lontani dalle proprie frontiere. L’enfasi dello sforzo russo, tuttavia, è stata quella di proteggere il presidente della Siria, Bashar al-Assad, uno dei pochi alleati di Mosca in Medio Oriente.

Parata della Russia in Siria: Assad non ha partecipato alla sfilata.

La presenza della Russia in Siria ha anche creato un punto di trattativa per il Cremlino nel suo conflitto con l’Occidente: infatti per l’annessione della Crimea in Ucraina di cui le agenzie di intelligence americane dicono sia il tentativo di intervenire nelle elezioni presidenziali degli Stati Uniti nel 2016.

Giovedi, Putin ha firmato una legge che ratifica un accordo con il governo siriano che ha permesso alla Russia di mantenere la base aerea Hmeymim per quasi mezzo secolo. L’accordo ha cementato la presenza militare della Russia nella regione.

Nel mese di gennaio, la Russia ha anche firmato un accordo simile per la sua struttura navale a Tartus, dove intende costruire una base permanente.
Grandi navi e sottomarini che non potevano entrare nel fiume Neva erano allineati nella vicina città navale di Kronshtadt, che custodisce l’ingresso a San Pietroburgo dal Golfo di Finlandia.

A Kronshtadt, due navi cinesi hanno aderito alla sfilata per mostrare la cooperazione strategica di Mosca con Pechino. Le navi cinesi avevano viaggiato migliaia di chilometri per partecipare a esercitazioni di guerra congiunti nel Mar Baltico.

La Cina ha tenuto la sua parata militare domenica, con il presidente Xi Jinping, che ha camuffato l’evento, aprendo una campagna pubblica per approfondire la sua presa sul potere in Cina.

Via