bonus caldaie 2020

Bonus caldaie, tutto ciò che c’è da sapere

 

ROMA – Bonus caldaie, con l’arrivo del freddo questa misura si rivelerà decisiva (anche se al momento stiamo avendo un autunno decisamente caldo). Cosa prevede? Presto detto. Detrazione per la sostituzione di un impianto per il riscaldamento della casa. Agevolazioni: 110% se si sostituisce la caldaia in contemporanea con un intervento trainante di ristrutturazione; 65% cambiando l’impianto con uno di classe A o a maggiore efficienza; 50% per una caldaia di classe A, senza valvole.

Infine c’è la detrazione del 50% per gli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi o schermature solari. Possono richiedere il bonus caldaie sia i proprietari sia gli inquilini. La misura consiste nello sconto in fattura o in una detrazione su base decennale o nella gestione del credito per importi derivanti dal superbonus 65% a 30mila euro e dal bonus 50% a 10mila euro.

Bonus caldaie, tutto ciò che c’è da sapere

Per quanto riguarda il superbonus, il termine di scadenza è fissato al 31 dicembre 2022 ma con possibile proroga. Relativamente, invece, al bonus 50%, c’è già una proroga fino al 2024.

C’è infine da considerare l’ecobonus, per cui la detrazione del 75% spetta alle spese per interventi di riqualificazione finalizzati a migliorare la prestazione energetica sia d’inverno che d’estate. La detrazione del 65% spetta invece alle spese finalizzate a ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento o sostituire di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24