Brad Binder vince la Sprint di MotoGP in Spagna

Brad Binder vince la Sprint di MotoGP in Spagna

Condividi su:

 

Brad Binder ha pareggiato le due vittorie conquistate nelle Sprint da Francesco Bagnaia nel 2023 dopo un brillante sorpasso al penultimo giro su Jack Miller. Partito dalla pole per la prima volta dall’Argentina la scorsa stagione, Aleix Espargaro ha fatto una buona partenza ma è stato superato da Jack Miller e Brad Binder.

Brad Binder vince la Sprint: la sintesi della gara

Espargaro ha poi perso la lotta contro Francesco Bagnaia per la terza posizione, ma non prima di una massiccia caduta alla curva due che ha coinvolto il leader del campionato Marco Bezzecchi, Franco Morbidelli e Alex Marquez. Morbidelli ha avviato un contatto con Marquez che ha provocato la caduta di entrambi i piloti, prima che Bezzecchi venisse preso dalla Ducati Gresini di Marquez, facendo precipitare violentemente il pilota italiano sopra la sua moto.

Subito dietro a quella caduta c’era Augusto Fernandez, anch’egli caduto a seguito di un contatto con Iker Lecuona della Honda. Mentre la caduta giocava a suo favore, Fabio Quartararo ha fatto una partenza stratosferica guadagnando otto posizioni dal 16° all’ottavo posto in poche curve.

Mentre i piloti si avvicinavano alla fine del primo giro, è stata esposta una bandiera rossa a causa della caduta alla curva due quando Bezzecchi è rimasto a terra prima di rialzarsi con le proprie forze. Dopo un breve ritardo, tutti i piloti coinvolti nell’incidente hanno potuto schierarsi per la ripresa della gara, ma come suo obbligo se un giro di gara non è stato completato, la griglia è stata invertita riportandola ai risultati delle qualifiche. Ciò significa che Quartararo è sceso dall’ottavo posto al sedicesimo posto.

Come alla prima partenza, entrambe le KTM ufficiali hanno fatto una partenza sensazionale, tuttavia, questa volta è stato Binder a portarsi al comando. Lottando per far partire la sua Aprilia, Espargaro è sceso al terzo posto prima di essere spinto indietro al quinto da Bagnaia e Martin. Dopo aver sorpassato Miller al primo giro, Martin è stato attaccato dall’australiano alla curva sei prima che i due si scambiassero posizione altre due volte.

Miller alla fine è uscito vincitore prima che Bagnaia relegasse Martin al quarto posto. Non contento della seconda posizione del suo compagno di squadra, Miller si è poi lanciato all’ultima curva al terzo giro mentre era in testa per la prima volta. Dopo essere caduto di nuovo, anche se questa volta la colpa della caduta è stata di Alex Marquez, anche Takaaki Nakagami, ex compagno di squadra Honda del pilota Ducati, è caduto al quarto giro, in curva nove.

Ancora quinto dopo il primo giro problematico, Espargaro è poi caduto alla curva nove dopo aver perso l’anteriore della sua Aprilia. Dopo aver tentato un sorpasso su Oliveira per il quinto posto, Pedrosa è dovuto rimanere sesto mentre il pilota portoghese è rimasto forte in sua difesa. Più indietro, Joan Mir ha subito un’altra caduta, la terza del fine settimana. A due giri dalla fine, Binder è finalmente riuscito a passare in modo spettacolare. Facendo scivolare la sua KTM alla curva sei, il sudafricano ha quasi perso l’anteriore prima di rimanere davanti a Miller. Bagnaia ha poi strappato la seconda posizione a Miller nell’ultimo giro dopo un errore del pilota KTM alla curva sei.

I risultati della Sprint Race

2023 SPANISH MOTOGP, JEREZ – SPRINT RACE RESULTS
POS RIDER NAT TEAM TIME/DIFF
1 Brad Binder RSA Red Bull KTM (RC16) 18m 7.055s
2 Francesco Bagnaia ITA Ducati Lenovo (GP23) +0.428s
3 Jack Miller AUS Red Bull KTM (RC16) +0.680s
4 Jorge Martin SPA Pramac Ducati (GP23) +0.853s
5 Miguel Oliveira POR RNF Aprilia (RS-GP22) +1.638s
6 Dani Pedrosa SPA Red Bull KTM (RC16) +1.738s
7 Maverick Viñales SPA Aprilia Racing (RS-GP23) +3.248s
8 Johann Zarco FRA Pramac Ducati (GP22) +3.380s
9 Marco Bezzecchi ITA Mooney VR46 Ducati (GP22) +5.711s
10 Luca Marini ITA Mooney VR46 Ducati (GP22) +7.015s
11 Fabio Di Giannantonio ITA Gresini Ducati (GP22) +7.174s
12 Fabio Quartararo FRA Monster Yamaha (YZR-M1) +7.467s
13 Alex Rins SPA LCR Honda (RC213V) +9.867s
14 Raul Fernandez SPA RNF Aprilia (RS-GP22) +11.550s
15 Stefan Bradl GER Team HRC (RC213V) +15.455s
16 Franco Morbidelli ITA Monster Yamaha (YZR-M1) +15.849s
17 Augusto Fernandez SPA Tech3 GASGAS (RC16)* +15.969s
18 Iker Lecuona SPA Repsol Honda (RC213V) +25.356s
19 Jonas Folger GER Tech3 GASGAS (RC16) +25.530s
Joan Mir SPA Repsol Honda (RC213V) DNF
Aleix Espargaro SPA Aprilia Racing (RS-GP23) DNF
Alex Marquez SPA Gresini Ducati (GP22) DNF
Takaaki Nakagami JPN LCR Honda (RC213V) DNF
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com