Caldo, un attimo di tregua con l’arrivo di temporali

L’Italia può dire addio anche alla quarta ondata di caldo intenso, con l’arrivo dalla Francia di una perturbazione che nei giorni passati ha interessato l’Europa centrale. Si prevedono quindi temporali nelle regioni del Nord, in particolare Veneto, Lombardia e Trentino – Alto Adige. La Protezione Civile teme però che i temporali in arrivo potrebbero portare anche tempeste e allagamenti, di conseguenza ha allertato tutti i centri nelle regioni indicate.

L’arrivo di questa perturbazione da Nord interesserà anche le regioni del Sud, che anche se non vedranno pioggia, potranno beneficiare di un calo delle temperature, con la diminuzione dell’afa.

Il caldo ha le ore contate: in arrivo da stasera i primi temporali

Da stasera vi saranno già i primi temporali nelle regioni settentrionali, partendo inizialmente dal Piemonte. Da domani, invece, le nuvole si sposteranno sul Triveneto e nelle regioni centrali, anche se in quest’ultime si tratterà di fenomeni localizzati e rari. In Emilia Romagna nell’arco della giornata di lunedì potrebbe essere presa di mira da diversi acquazzoni.

Da lunedì sera un’ondata di aria fresca raffredderà le terre bollenti dell’Italia, dando una boccata di ossigeno anche al Centro, in particolare nel Lazio e a Roma, che aspetta i temporali previsti dal servizio meteo. Niente da fare invece per la Sicilia, Calabria e Puglia e Sardegna, dove il caldo e il sole resistono.

Da giovedì si tornerà a sudare

Secondo i servizi meteorologici il caldo darà una tregua solamente fino a giovedì, giornata in cui le temperature si alzeranno. Il caldo sarà comunque meno soffocante, grazie all’assenza dell’afa. Non si potrà dire invece per la settimana prossima. Dal 31 luglio si teme una nuova ondata di calore. La quinta.

Fonte: repubblica.it