Call center invadenti

Call center invadenti? Una cura efficace

intopic.it feedelissimo.com  
 

Call center invadenti? Una cura efficace è già arrivata da disposizioni di legge nel 2018; eppure gli utenti, continuano a lamentare invadenza e insistenza nelle vendite. Anche quando il cliente dichiara più e più volte, di non essere interessato, spesso è la stessa azienda a richiamare.


Call center invadenti? La colpa va al consenso commerciale sulla “forma” della privacy, nel ricevere le telefonate promozionali. Ovvero al famoso documento scritto a caratteri “ultra minuscoli” che per la fretta nessuno di noi legge attentamente. E questo è un gravissimo errore.


Call center invadenti? il problema alla community

Negli ultimi anni, il numero dei call center è aumentato in maniera vertiginosa.

Con esso, sono aumentate le proposte di vendita da parte delle compagnie telefoniche di turno e di call center addetti ad altro commercio. Queste, sono strutture addette al telemarketing che chiamano oramai a qualunque ora, come se non ci fosse domani!

Con D.L. 2018, il Senato ha approvato la mozione contro il telemarketing selvaggio, motivo per il quale in tanti si sono ridimensionati. Purtroppo però, non è possibile abolire completamente le telefonate a scopo commerciale.

Così i call center oggi, sono abilitati a vendere prodotti di qualunque tipo; dalle proposte delle compagnie di fornitura energia elettrica, a purificatori dell’acqua, a qualunque tipo di merce adatta alla vendita.

Un’altra cosa risaputa da tutti quelli che hanno avuto, nel bene o nel male, a che fare con le aziende è un genere di commercializzazione che si è fatta notevolmente feroce. Il risultato è che i Call center invadenti agli utenti non piacciono.

Sono in tanti coloro che, sentendosi esacerbati, si sono rivolti all’Associazione dei Consumatori ma, per quanto ovvio, al momento ogni call center è nel suo pieno diritto; dunque continua a vendere e a proporsi.

Gli utenti sono davvero contrariati e, in tanti anche sui social network o pagine dedicate alle denunce/lamentele, non ci vanno per il sottile.

I clienti, ovviamente, si sentono oppressi dall’insistenza e dalla ripetizione continua del telemarketing.

Fortunatamente, da qualche tempo, esistono anche diverse APP che permettono di bloccare le telefonate e/o i messaggi invadenti; soprattutto per chi è fermamente deciso a non voler assolutamente cambiare gestore. Oppure cambiare fornitura di energia elettrica.

Ma cosa fare quando le telefonate diventano ingestibili? Fortunatamente, gli sviluppatori delle APP pensano anche a una community che ama la pace e il buon senso.

Call center invadenti? APP che arrivano in nostro soccorso

Non a caso, esistono su Play Store diversi applicazioni gratuite che servono proprio a bloccare le chiamate provenienti da call center molesti, sia italiano sia estero. In questo modo gli inventori delle APP vogliono soprattutto evitare ai contribuenti delle grosse truffe telefoniche.

Diversi programmi televisivi, da Striscia la Notizia alle Iene hanno contribuito molto in questo settore, apportando continuativamente denunce nella speranza che i clienti non subiscano danni irreversibili.

Ma ogni settore sa bene come difendersi e, all’ordine del giorno, c’è sempre qualche cliente che si dichiara esasperato e denuncia la sua situazione.

Le APP di cui stiamo parlando (e che vi suggeriamo), sono quelle per la community di utenti interessati ad aggiornare costantemente quelle che sono le informazioni su numeri molesti; oppure sui numeri fortemente soggetti a truffe.

Queste APP, costantemente in via d’evoluzione, di cui poco si sente parlare, sono molto efficaci nella lotta contro ogni tipo di fraudolenza, ma soprattutto sono utili per tutti gli utenti che vogliono mantenere la loro tranquilla quotidianità.

Call center invadenti? Le APP più importanti di cui possiamo parlare sono ad esempio:

  • TrueCaller un servizio che si avvale di una community di milioni di utenti che la rende unica nel suo genere. Questa permette di bloccare in maniera autonoma la ricezione di chiamate e sms indesiderati. Include anche gli utenti anonimi. Possiede una chat integrata in cui la community fa circolare informazioni più velocemente per aggiornare quello che è l’algoritmo del filtro APP.

  • Un’altra APP, che si chiama Call Black list, crea appunto una lista nera di tutti quelli che sono i numeri dai quali non si vuole essere contattati.

Inoltre possiede un tool che da la possibilità di impostare un orario in particolare in cui si preferisce non ricevere chiamate telefoniche di nessun tipo. O ancora da la possibilità di bloccare, a priori, una vasta gamma di numeri con la scelta “comincia con”.

  • Adesso parliamo di “dovrei rispondere ?”. Un’APP che sfrutta un feedback della community che passa in dettaglio quelle che sono le chiamate in entrata; e riesce ad attribuire un giudizio negativo o positivo su determinate numerazioni.

Tutto questo avviene proprio in tempo reale allo squillo del telefono. La cosa intelligente di quest’APP è che consiglia addirittura all’utente se rispondere o no, perché il numero potrebbe essere penalizzante per lo stesso.

Quest’applicazione ha il particolare obiettivo di bloccare la ricezione di chiamate da parte di numeri anonimi e organizza una Black List personale.

 

APP contro le telefonate moleste, quale abbiamo provato per voi?

Nonostante l’ottima scelta ci siamo riservati di provare Call Black list e possiamo, senza dubbio, affermare che fa il suo dovere.

Calls Blacklist Fonte Immagine e sito per saperne di più

Quando si ricevono telefonate o sms promozionali indesiderati, l’APP da la possibilità di usufruire di un elenco che permette di visionare diversi numeri in cartelle.

Con un semplice tasto “+” dal menù principale, compaiono le cartelle di riferimento.

Il numero che ci interessa è in una di esse. Se ad esempio la presunta molestia è presente nel registro delle chiamate in entrata, basterà spuntarla da quest’ultimo.

Il numero sarà associato automaticamente a una lista nera che lo bloccherà ogniqualvolta proverà a chiamare. Quindi, a farla breve nessuno sarà più disturbato.

Se queste soluzioni non fanno per voi e volete una soluzione più drastica sarà opportuno rivolgervi al Registro Pubblico delle Opposizioni, un servizio gratuito a cui capo c’è il Ministero dello Sviluppo Economico che permette di rendere pubblica la propria volontà di non essere contattati per scopi commerciali.

Web magazine 24, news su tecnologia e tutte le novità.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Avatar