Canada, per Searyl il sesso sui documenti non è specificato

Si chiama Searyl Atli ed è il primo bambino al mondo che, ufficialmente, non è stato dichiarato né maschio né femmina. Nato in Canada lo scorso novembre, nella Columbia Britannica, la provincia in cui è nato Searly ha accettato la richiesta di sua madre Kory Doty e, per la prima volta, ha rilasciato un tesserino sanitario in cui non è specificato il sesso del bambino.

Per la prima volta, rilasciata scheda sanitaria a un bambino senza specificarne il sesso

La Madre, che sta per diventare uomo attraverso un percorso di transizione, non riconosce la sua identità come esclusivamente femminile o maschile. Si definisce “gender – queer” o “genere non binario”. Ed è per questo che ha chiesto per il suo bambino un documento che non specificasse l’identità di genere: sul tesserino sanitario, infatti, al posto della lettera M o F c’è una U – che sta per “undetermined (non determinato) o “unassigned” (non assegnato).

Kory Doty, sostenuta dall’organizzazione Gender- free ID Coalition – un gruppo di avvocati, attivisti, cittadini individuali e organizzazioni senza scopi di lucro che lottano per rimuovere il genere dai documenti ufficiali – ha spiegato: “voglio cambiare, a partire dal certificato di nascita, il modo in cui veniamo identificati. Non è giusto assegnare alle persone un genere quando viene al mondo, perchè un giorno potrebbe non coincidere con il sesso in cui si riconosceranno da adulte. Un giorno sarà mio figlio – ha aggiunto – a identificare il suo genere, quando ne sarà consapevole”.

In altre provincie canadesi si lavora per offrire ‘il terzo genere’ a chi ne farà richiesta

La mamma-papà di Searyl, insieme ad altre otto persone, si è poi rivolta alla Corte dei Diritti umani per chiedere la modifica del genere che compare sui documenti. Intanto, in altre province canadesi, si lavora per poter offrire a chi ne farà richiesta, il “terzo genere” nei documenti ufficiali

Via