Cantù Dinamo Sassari

Cantù Dinamo Sassari, le parole di Gerosa e Pancotto

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Cantù Dinamo Sassari è la sfida del campionato italiano di basket in programma al “PalaDesio” domani, domenica 27 ottobre. La palla a due scatterà alle ore 20.45 e sarà valevole per il posticipo della sesta giornata di LBA. La Dinamo arriva alla sfida dopo la sconfitta in Champions League nella seconda giornata della competizione e cercherà di ritrovare il ritmo verso la vittoria. Anche Cantù arriva alla sfida con il morale alto, fiduciosa delle recenti prestazioni del centro titolare Kevarrius Hayes. Sulla sfida si è espresso il coach di Cantù Pancotto che ha sottolineato: “Contro Sassari abbiamo l’opportunità di fare uno step in avanti importante che è la condizione fondamentale per una squadra come la nostra, che sta cercando di trovare tutti i suoi punti di forza”. Sulla Dinamo invece ha chiosato: “È una società che ho avuto l’onore di allenare tanti anni fa e per la quale nutro grande rispetto per la capacità di creare entusiasmo, sia per il lavoro svolto dalla società che per meriti del pubblico. A questo aggiungiamoci la bravura di coach Gianmarco Pozzecco”.

Cantù Dinamo Sassari, le parole di Gerosa

La Dinamo Sassari è pronta a riprendere la marcia in campionato dopo la sconfitta nella scorsa giornata della Champions League in terra turca. Nella consueta conferenza stampa di presentazione della gara, l’assistant coach Gerosa ha dichiarato: “Sarà una gara difficile contro una buonissima squadra costruita bene nonostante il budget ridotto e con in panchina un allenatore super. Inoltre, è una squadra giovane, energica. Da loro non sai mai realmente cosa aspettarti perché non hanno una stella. Tutti possono essere protagonisti in maniera differente”.

Sulla sconfitta ad Ankara invece, ha sottolineato: “L’errore più grosso che possiamo fare ora è stravolgere il nostro credo e quel che abbiamo costruito, bisogna lavorare in palestra in maniera serena. Prendiamo quanto di buono fatto nel terzo quarto di Ankara, è importante continuare a passarci la palla per cercare i compagni e trovare il tiro migliore. Nel primo quarto abbiamo preso sei tiri e li abbiamo sbagliati. Idem nel secondo, il nostro attacco non si è fermato ma non possiamo negare che ci sia meno fiducia. Il pensiero in più ti toglie ritmo e convinzione. L’obiettivo è ritrovare la fiducia che ci ha sempre contraddistinto”. 

 

 

 

 

Fonte immagine: giornaledicomo.it

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu