Carola Rackete riceve la medaglia

Carola Rackete riceve la medaglia onoraria da Parigi

 

Carola Rackete riceve la medaglia Grand Vermeil, massima onorificenza della città parigina.

Carola Rackete riceve la medaglia. In Italia c’è ancora sdegno per coloro che hanno assistito all’arresto di Carola Rackete, tra insulti e minacce di stupro. Un quadro in netto contrasto con la percezione internazionale dell’episodio. All’estero, e in particolare a Parigi, Carola Rackete è considerata un’eroina: le verrà consegnata una medaglia per aver salvato i migranti.

[adrotate banner=”37″]

“Il Comune di Parigi evidentemente non ha altro di meglio da fare che non premiare questi soggetti”, ha commentato l’episodio il vicepremier Matteo Salvini, che intanto Carola ha querelato.

Una medaglia a Carola Rackete

Disinformazione e accanimento mediatico continuano sulle politiche migratorie. Mentre su internet imperversano ancora la gogna Carola Rackete e perché no, anche a Matteo Salvini. Il gruppo della Sinistra Unitaria Europea ha proposto di invitare la comandante all’Europarlamento, mentre da Parigi giungono notizie di una medaglia al merito per il salvataggio dei migranti.

La Lega ovviamente non si è astenuta dal commentare la vicenda, e in una dichiarazione riportata da Il Fatto Quotidiano il presidente leghista Marco Zanni ha fatto sapere di ritenere la questione “un atto vergognoso”:

“La nostra eurodeputata che fa parte della commissione Libe, Annalisa Tardino, si è già opposta a questa strumentalizzazione che ha il sapore di una santificazione della Rackete.”

La  querela a Salvini

Sempre di queste ore è la notizia che Carola Rackete abbia querelato Matteo Salvini per diffamazione aggravata e istigazione a delinquere. Nella querela della capitana della Sea Watch si legge:

“Matteo Salvini mi ha definito pubblicamente e ripetutamente: sbrufoncella, fuorilegge, complice dei trafficanti, potenziale assassina, delinquente, criminale, pirata (…). La gravità della lesione al mio onore è in sé evidente.” 

Salvini ha commentato la notizia attraverso la sua pagina Facebook, dove ha scritto:

La comunista tedesca, quella che ha speronato la motovedetta della Guardia di Finanza, ha chiesto alla Procura di chiudere le mie pagine Facebook e Twitter. Non c’è limite al ridicolo. Quindi posso usare solo Instagram?

Fonte foto copertina / Autore:Paul Lovis Wagner – Sea Watch.org / Licenza

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24