Concorso GDF

Concorso GDF: 10 posti per Tenenti

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Concorso GDF:  indetto per il reclutamento di 10 posti per Tenenti con ruolo di tecnici.

Le 10 figure, in servizio permanente saranno impiegate come tecnici – logistico – amministrativi.

La GDF (Guardia di Finanza) informa che il termine di scadenza per il concorso è fissato in data 4 gennaio 2019.

Concorso GDF, reclutamento e ruoli specifici

La Guardia di finanza ha indetto un nuovo concorso per il reclutamento di 10 Tenenti con ruolo di tecnici.

Il concorso pubblico si rivolge a tutti coloro che per titoli ed esami corrispondano a quanto richiesto per ricoprire tali figure.

I 10 Tenenti in servizio permanente effettivo saranno assegnati come segue:

  • 1 posto in Amministrazione (assegnato agli ufficiali in ferma, con almeno 18 mesi di lavoro svolto nel corpo della GDF).
  • 9 Posti riservati a tutti i cittadini italiani in possesso di determinati requisiti, visionabili sul gazzettino o sul sito della Guardia di Finanza.

I 9 posti a disposizione saranno così ripartiti:

  • 1 amministrazione
  • 2 per la Sanità
  • 1 per Veterinaria
  • 3 Psicologia
  • 1 Telematica
  • 1 infrastrutture

Concorso GDF: Prova d’esame

Come da copione, la prova che i Tenenti dovranno sostenere è la seguente:

  • Un test logico – matematico – culturale
  • Una prova scritta di cultura tecnico professionale, cui seguirà la valutazione per i titoli di merito.
  • L’accertamento d’idoneità psico-fisica
  • L’accertamento dell’idoneità attitudinale al servizio completo della GDF; Con l’incarico di ufficiali in servizio permanente effettivo nel ruolo di Tecnico logistico amministrativo.
  • Una prova Orale
  • Una prova facoltativa di lingua straniera

A tutto questo seguirà una visita medica di annessione, come conclusione del concorso stesso.

In ultima analisi si fa presente che tutti coloro che intendono parteciparvi, devono necessariamente presentare, entro il 04/01/2019 la domanda di partecipazione.

Tale domanda sarà effettuabile solo in via telematica sul sito concorsi.gdf.gov.it.

Guardia di Finanza: la struttura

La Guardia di Finanza fa parte del corpo di polizia ed ha un orientamento militare.

Le sue origini risalgono all’ottobre 1774, nel Regno di Sardegna.

Ma solo dopo l’unità d’Italia, e con la nascita del Corpo delle Guardie doganali, fu costituito l’organo militare. Poi nel 1881 prende il nome di Corpo della Regia Guardia di Finanza.

Una serie di riforme progressive, migliorano l’organizzazione e, nel 1907  fu sancita dall’estensione dell’uso delle stellette, distintive.

Ma fu solo molti anni dopo, nel 1929, che si attribuisce al personale del corpo la figura di agente di polizia tributaria.

La GdF diventata così, parte integrante delle forze armate. Ad oggi dipendono direttamente dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Il Personale della GdF è così ripartito:

Sezione A:

  • Personale impiegato a terra, che annovera la maggior parte dei finanzieri. Tra questi sono compresi anche i finanzieri del servizio aereo.

Sezione B:

  • Personale “di Mare”, in altre parole i finanzieri che sono impiegati nel servizio navale.

Il corpo della GdF consta di ben 62171 militari (aggiornamento al 2018).

Questi sono suddivisi in Sovrintendenti, Ufficiali, Ispettori, Appuntati, Finanzieri.

I ruoli principali rivestiti dalla Guardia di Finanza sono concentrati in Tributaria EconomicoFinanziaria.

Repressione del contrabbando e Lotta all’evasione fiscale. Poi ancora lotta al traffico di sostanze stupefacenti; repressione  e contrasto del crimine organizzato.

Inoltre la GdF si occupa anche di contrastare il Riciclaggio di denaro; la lotta al terrorismo e ultimi ma non da meno, l’ordine pubblico e il controllo delle frontiere.

Altri compiti, che sono condivisi con la polizia, sono anche la difesa marittima, polizia giudiziaria e pubblica sicurezza.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24