conte sull'omicidio vassallo

Conte sull’omicidio Vassallo:” Grave mancanza di risposte”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Conte sull’omicidio  di Angelo Vassallo. A dieci anni dalla morte del ” Sindaco pescatore” ci sono ancora molti interrogativi sul delitto. Sulla vicenda di Angelo Vassallo, infatti originario di Acciaroli, in provincia di Salerno, non si conoscono ancora né gli autori né i mandanti del brutale assassinio. Sembra, che a distanza del fatto giudiziario avvenuto da tanto, il bravo uomo di stato non possa avere giustizia. Per questo motivo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha inviato una lettera al fratello della Vittima: Dario Vassallo. Nel testo, il premier ha espresso rammarico per l’impunità degli autori davanti ad un fatto molto grave. ” Sento il dovere di esprimere i miei profondi sentimenti di partecipazione per la grave mancanza di risposta dinnanzi ad un fatto di sangue così grave”- Ha detto Giuseppe Conte.

Conte sull’omicidio Vassallo…..la festa della speranza

Nella lettera – come riferisce anche il quotidiano nazionale:   La Repubblica – Il Presidente Conte, che non potrà essere presente alla festa della Spranza fissata per il 5 settembre prossimo, organizzata dal fratello Dario Vassallo ha ricordato Angelo Vassallo. “Suo fratello Angelo era stato per 15 anni Sindaco di Pollica impegnandosi fino al sacrificio della vita per la legalità, per il rispetto delle regole e delle istituzioni, per garantire gli interessi e la libertà dei cittadini, per combattere senza cedimenti la criminalità organizzata”- Ha sottolineato il Presidente del Consiglio dei Ministri. ” Ha svolto il suo compito con orgoglio, coraggio e straordinaria integrità morale” -Ha continuato Conte. ” Un esempio non solo per i cittadini del suo territorio Cilentano, ma per tutta la nazione” – Ha concluso il capo dello stato.

Il commento di Dario Vassallo, fratello della vittima

Anche Dario Vassallo,  presidente della Fondazione Angelo Vassallo si è espresso in merito alla questione.” Avevamo deciso di invitare solo il Presidente Conte alla festa della speranza. Sapevamo, che la manifestazione si sarebbe svolta in piena campagna elettorale”- Ha fatto presente Dario. ” il pericolo,  che i politicanti di professione avessero potuto strumentalizzare la manifestazione era troppo grande”- Ha continuato il fratello del Sindaco morto. ” Vogliamo la verità sulla morte di mio fratello”- Ha concluso Vassallo.

L’indifferenza delle istituzioni e conclusioni

Dopo 10 anni dalla morte del Sindaco eroe, le istituzioni hanno davvero mostrato  indifferenza? Secondo il fratello della vittima c’è chi ha contribuito a sviare le indagini. Come ha specificato Vassallo: “Chiediamo da tempo una commissione parlamentare d’inchiesta,  che faccia luce”. Una vicenda ancora “oscura”. Parecchi punti da chiarire e tante domande. Una morte che si poteva evitare? Non lo sappiamo.  E forse non lo sapremo mai. Possiamo solo rispettare il dolore della famiglia. Restare vicino alle istituzioni. E impegnarci tutti per un pieno rispetto delle regole. Solo così questa tragedia avrà un senso. E soprattutto sarà da morito per tutti  gli altri. Per non dimenticare.

Foto fonte in evidenza

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24