Cristiano Ronaldo in Arabia è delirio di gioia, ma spunta la clausola Champions League!

 

Cristiano Ronaldo in Arabia è delirio di gioia, è festa grande, ma spunta una novità. Il 37enne portoghese ha firmato un contratto faraonico per due stagioni e mezzo, ma la sua avventura in Arabia Saudita potrebbe durare meno, molto meno. Discorsi da affrontare sicuramente in estate, non subito. Da poco è passato il primo giorno all’Al-Nassr, e la maglia numero 7 è già diventata cult.

La clausola Champions League

Secondo indiscrezioni che rimbalzano tra l’Inghilterra e la Spagna, infatti, nel nuovo contratto di Ronaldo sarebbe inserita una clausola che consentirebbe al portoghese di tornare in Europa già la prossima stagione. E di esibirsi di nuovo in Champions League. L’accordo con l’Al Nassr prevederebbe infatti un trasferimento di Ronaldo nel 2023-24 in prestito al Newcastle, il club di proprietà di un fondo arabo riconducibile alla famiglia reale Saudita, se i Magpies centrassero in questa stagione la qualificazione alla prossima Champions. La squadra guidata da Eddie Howe al momento è terza in classifica. L’arrivo di Ronaldo il prossimo anno sarebbe il regalo per la qualificazione Champions. Ipotesi suggestiva ma alquanto realizzabile. Cristiano Ronaldo in Champions League ha sette vite.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano