David Bowie e le Vans: novità dell'anno

David Bowie e le Vans: novità dell’anno

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

David Bowie e le Vans: novità sneakers

David Bowie e le Vans: novità sneakers. Ci sono nomi che rimangono nella storia e quello di David Bowie è uno di quelli.

Il marchio Vans fondato a marzo del 1966 ha deciso di dedicare una linea di scarpe in onore del Duca Bianco.

Nello specifico la linea di scarpe arriverà al pubblico il 4 aprile 2019. Naturalmente le suddette scarpe saranno in edizione limitata. Più precisamente il modello:

  •  “Slip-On 47 VDX” è ispirato a “Hunky Dory”;
  • “Sk8-Hi” a “The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars”;
  • “The Old Skool” ad “Aladdin Sane” ;
  • “Era” a “Space Oddity”.

Di seguito ci sono i modelli delle scarpe:

David Bowie e le Vans: novità dell’anno

Il demo di STARMAN all’asta

Un’ulteriore novità che riguarda il cantante è la vendita all’asta del demo di “Starman”  per circa 60mila euro.

Per essere precisi la casa d’asta Omega ha venduto per 51mila euro la prima incisione di “Starman”, una delle canzoni più famose del Duca Bianco, il quale lo aveva realizzato insieme al suo collaboratore Mick Ronson.

Uno dei responsabili della casa d’asta Dan Hampson ha dichiarato:

“Dopo consultazioni con diversi esperti di Bowie, possiamo dire con una certa sicurezza che questa sia tra le primissime, se non la prima in assoluto, registrazione di ‘Starman’ mai effettuata”.

E poi ancora Hutchinson all’agenzia Press Association dichiara:

“A sedici anni avevo pensato: niente male. Ma a sedici anni niente ti impressiona. Adesso che ne ho 65, riascoltandolo, non riesco a credere quanto sia bello”.

“C’è un uomo delle stelle che aspetta in cielo, gli piacerebbe venire e incontrarci, ma pensa che potrebbe impressionarci. C’è un uomo delle stelle che aspetta in cielo, ci ha detto di non scacciarlo, perché lui sa che ne vale la pena”.

David Bowie, Starman

Fonte: Rock 1Rock 2.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24