Davide Cassani su Facebook

Davide Cassani su Facebook: “Bisogna reagire”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Davide Cassani parla su Facebook tramite un lungo messaggio dove affronta la situazione che l’Italia e non solo sta affrontando a causa del Coronavirus. Il ct della Nazionale azzurra di ciclismo è consapevole che sono giorni duri. Questo uno stralcio del suo messaggio: “Sono giorni duri, lo so. E’ inutile stare qui a confessarci i dolori l’un l’altro, le privazioni, i momenti di tristezza. Lo sapevamo che poteva andare a finire così, reclusi in casa, ignorando la primavera che fuori si fa sempre più prepotente, non incontrare più gli amici e le cose che ami. Tutto questo accade e non è facile da sopportare. Lo sapevamo però, e avremmo dovuto prepararci”.  Il ct ha poi proseguito: “E’ accaduto, e in un primo momento, siamo stati anche quasi felici di avere finalmente molto tempo libero a nostra disposizione. Usare quel tempo per mettere a posto cento cose che erano in disordine e che guardavamo con un certo dispetto. Usare quel tempo anche per leggere quel libro che da tempo stava sul comodino, o rivedere quel film che non siamo mai riusciti a vedere prima, o ritornare a gustare, come faccio io, le imprese di Pantani, Bugno o il Mondiale di Ballan”.

Davide Cassani su Facebook, il messaggio del ct azzurro di ciclismo

Il ct della Nazionale italiana di ciclismo, Davide Casani, ha voluto mandare un messaggio tramite fb per cercare di sollevare il morale a tutti coloro che in questo momento sono costretti alla quarantena per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Questo uno stralcio del suo messaggio al riguardo: “Avevo scritto, qualche tempo fa, che sarebbero arrivati tempi senza gioia e senza azzurro. Che avremmo dovuto combattere la tristezza, la solitudine, il nervosismo e la rabbia. Quei tempi sono arrivati e dobbiamo saper reagire. Dobbiamo saper trovare dentro di noi quelle forze che ci aiutano a superare questi momenti, anche quelli più tragici, più difficili da sopportare. E dove dobbiamo cercare quella forza che ci serve per vincere questi momenti di malinconia? Dentro noi stessi. In quelle forze che fanno dell’uomo un essere razionale, che sa affrontare i problemi nel bene e nel male, che sa frenare i propri momenti di rabbia con l’intelligenza. Con un richiamo fortissimo a tutto quello che attiene allo spirito, per elevarci così alla miseria delle cose di questo terra”.

 

Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu