Di Cataldo reincide

Di Cataldo reincide “Con il nastro rosa” di Battisti

Condividi su:

 

Di Cataldo reincide “Con il nastro rosa” di Battisti, la grande emozione raccontata dal cantautore.

ROMA – Massimo Di Cataldo ha deciso di realizzare la cover di un grande successo di Lucio Battisti risalente al 1980: “Con il nastro rosa”. Il brano è in rotazione dallo scorso 18 gennaio.

L’amore per la musica italiana e soprattutto la grande passione per le canzoni di Mogol e Battisti hanno da sempre influenzato il lavoro di Di Cataldo, che racconta:

“Ero bambino quando ascoltando per la prima volta questa canzone ne rimasi innamorato tanto da sognare per anni di realizzarne una cover”.

[adrotate banner=”24″]

Ora il sogno per Massimo si è avverato con questa elegante ed energica versione messa a punto durante i concerti degli ultimi tour e realizzata in studio con la stessa band che lo accompagna dal vivo. A completare il quadro un evocativo video girato per l’occasione proprio presso il CET, la tenuta nel centro Italia dell’autore Mogol e disponibile qui.

“È stata una grande emozione girare nella sala dedicata a Battisti – aggiunge Di Cataldo – dove il suo lavoro insieme a Mogol è documentato da una serie di fotografie in bianco e nero”.

Di Cataldo reincide “Con il nastro rosa”, nel segno di Lucio Battisti:

“Con il nastro rosa” è una delle canzoni più iconiche della musica italiana, pubblicata nell’album “Una giornata uggiosa” del 1980, l’ultimo del prolifico sodalizio tra Mogol e Battisti.

“È stato fantastico ritrovarmi a conversare con Mogol del valore e del significato di questa canzone, un’esperienza per me davvero importante”.

“Con il nastro rosa” arriva dopo la partecipazione ai programmi televisivi “Ora o mai più” e “Tale e quale show”; nonché dopo gli ultimi tre inediti del cantautore romano:

  • “Domani chissà”
  • “Prendimi l’anima”
  • “Ci credi ancora all’amore”

Attualmente Massimo Di Cataldo è impegnato nella realizzazione del nuovo album di inediti la cui uscita è prevista per la prossima primavera.

Consulta la nostra pagina di cultura e spettacolo.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Massimo Giuliano