Europa League Celtic - Lazio

Dichiarazioni Inzaghi Celtic-Lazio 2-1 e pagelle

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Europa League pagelle Celtic-Lazio 2-1

Celtic-Lazio ha lasciato i biancocelesti con una sconfitta pesantissima, che ora potrebbe costare carissimo per Inzaghi: sia per i risultati altanelanti, sia per una posizione nel girone che ora si fa difficile, dove servirà vincere le prossime partite per non dire addio al cammino europeo. Di seguito le pagelle di Celtic-Lazio 2-1, terminata due a uno per i padroni di casa.

Pagelle Lazio:

Strakosha 5: Può poco sui goal, però con i piedi regala più di qualche pallone agli avversari, incluso anche un calcio d’angolo.

Acerbi 6: Dovrebbe giocare a centrosinistra del reparto difensivo, ma quando capisce che tra Bastos e Vavro dovrà fare gli straordinari, gioca un po’ ovunque. Si perde la marcatura su Julien nel finale, ma la sua partita è positiva.

Vavro 5,5: Rispetto al suo esordio, questa è una prestazione decente. Qualche sbavatura, però salva Bastos che stava per regalare il goal agli avversari

Bastos 4,5: Ogni volta che prende palla, i suoi compagni hanno i brividi. Ogni tanto rimedia con qualche buona copertura, ma causa davvero troppi, troppi problemi.

Lazzari 7: Lazzari Express fa avanti e indietro sulla fascia per almeno ottanta minuti buoni, facendo impazzire Elhamed. Mette nel mezzo un paio di palloni pericolosi, ed è suo il goal del vantaggio. Meglio di cosi non poteva riscattarsi

Parolo 6: Consente a Edouard di servire Christie per il goal dell’uno a uno, però rispetto alla gara con l’Atalanta Parolo è cresciuto a dismisura. Corre e lotta per tutta la partita, colma qualche errore con tanta generosità.

Leiva 7: Superbo. Dalle sue parti – a parte rare volte – non si passa. Il brasiliano ferma chiunque e smista palloni a destra e a manca, peccato per il risultato che smorza un po’ la sua brillantissima prestazione.

Milinkovic-Savic 6: Un po’ fuori partita nella prima frazione, quando sbaglia più di qualche apertura, poi si riprende e va decisamente meglio. Stupenda la palla che serve a Correa, peccato per il palo.

Jony 3,5: A Milano contro l’Inter ha fatto vedere cosa non è in grado di fare. Questa sera invece, a parte la corsa, ha mostrato cosa vorrebbe, ma che non è in grado di fare.

Caicedo 6,5: Buona la partita del panterone, che quando la Lazio – prima del goal – si ritrova a subire, lotta e si sbatte a centrocampo. Qualche sponda preziosa, di cui una per Immobile che spreca tutto calciando a lato. Sempre più prezioso.

Correa 6,5: Nei momenti bui della partita è il più frizzante. Il palo gli nega – ancora una volta – il goal, ma la sua prestazione rimane più che positiva. Suo l’assist per Lazzari che porta al vantaggio.

Cataldi 6: Appena entrato si prende un giallo inutile. Ha poco tempo per incidere, ma di cuore, nel finale prova una stupenda bordata dalla distanza. Peccato per il miracolo di Forster che gli nega un euro goal che avrebbe fatto il giro del web.

Lulic 6: Entra al posto di Jony, e solo questo basterebbe per dargli la sufficienza. Porta sulla fascia il suo marchio di fabbrica: rientro e cross. Utile alla causa.

Immobile 5: Entra a partita in corso e quando le cose non sono di certo facili, ma uno come lui non può sbagliare un pallone come quello che gli regala Caicedo.

Europa League Celtic – Lazio le parole di Inzaghi a fine partita:

Siamo in ritardo, dobbiamo vincere le prossime partite. Abbiamo incontrato tutti e tre gli avversari, nelle prossime tre dobbiamo fare di più, ripetendo la prestazione di stasera ma non per il risultato“. Infine, sul Celtic: “E’ un’ottima squadra con ottimi giocatori, avevamo preparato bene la gara. Speriamo che tra 15 giorni a Roma il risultato sia diverso

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24