dimagrire con ormone spegni fame

Dimagrire senza fatica grazie all’ormone della sazietà

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

 E’ possibile dimagrire in modo sicuro grazie ad un ormone che i nostri stessi muscoli producono e che induce il senso di sazietà.

Dimagrire senza fatica grazie all’ormone che spegne la fame

Ottime notizie per tutti coloro che, per salute o per estetica, hanno deciso di dimagrire. Un ormone prodotto dal nostro stesso organismo permette di perdere peso e non recuperarlo.
Questo è quanto è emerso da uno studio svolto presso l’Università di Bari.

L’ormone spegni fame “miracoloso” sarebbe l’Irisina che viene prodotto dai muscoli in seguito all’esercizio fisico.
Dunque resta fondamentale, in ogni caso, fare un po’ di sport o di attività fisica, anche senza esagerare: non occorre correre km, basta mezz’ora di nuoto almeno 3 volte a settimana o una camminata a passo veloce 30/40 minuti al giorno o andare a lavoro in bicicletta anziché usare l’auto.

Già si sapeva che l’Irisina è in grado di controllare l’assimilazione del glucosio e, dunque, ha un ruolo determinante nell’insorgenza e nella cura del diabete di tipo 2; ma questo nuovo studio ha messo in luce la capacità di questo prezioso ormone di regolare il senso di fame. In pratica l’Irisina ci fa sentire sazi prima e, quindi, ci fa mangiare meno aiutandoci a dimagrire.

Dimagrire, una questione di salute

L’Irisina si configura, quindi, come un enorme aiuto per chi da anni cerca di dimagrire ma senza mai raggiungere i risultati agognati. Regolando il senso di fame e promuovendo una più rapida sazietà, infatti, consente di seguire la dieta senza  fatica e senza soffrire la fame.

Questa scoperta dei ricercatori dell’Università di Bari si rivela utile non solo per chi necessita di dimagrire qualche kg ma anche da chi è affetto da obesità grave e da diabete di tipo 2.

Purtroppo le malattie metaboliche (obesità, colesterolo, diabete, ipertensione) sono tra le prime cause di decesso tra la popolazione e sempre più soggetti in giovane età ne sono colpiti soprattutto a causa di stili di vita poco sani.

Come sempre la cura migliore è la prevenzione:
alimentazione sana e bilanciata;
– regolare attività fisica;
– adeguate ore di sonno (7-8 ore a notte è l’ideale; in ogni caso non meno di 6).

Laddove, tuttavia, ci si trovi già nella condizione di essere obesi e/o malati di diabete di tipo 2, l’Irisina rappresenta una valida possibilità per studiare nuove e innovative terapie naturali e meno legate ai farmaci.
Infatti non si tratta di un farmaco allopatico né omeopatico ma di una sostanza 100% naturale prodotta dal nostro stesso organismo.

Lo studio è ancora in fase embrionale ha bisogno di un po’ di tempo prima che vengano messe a punto nuove terapie a base di Irisina per pazienti affetti da obesità o diabete di tipo 2.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24