funghi per contrastare diabete e obesità

Obesità e diabete si combattono con i funghi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Obesità e diabete si combattono con i funghi. Da uno studio svolto in America è emerso che aiutano a regolare gli zuccheri nel sangue e prevengono diabete e obesità.

Alcuni ricercatori della Pennsylvania hanno voluto indagare sugli effetti dei comuni funghi bianchi sulla produzione di prebiotici. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1756464618301476?via=ihub#!

I prebiotici sono sostanze molto importanti che introduciamo con l’alimentazione. Supportano l’attività dell’intestino e favoriscono la produzione di batteri buoni, indispensabili per il nostro sistema immunitario.

I ricercatori hanno svolto i loro studi sui topi ai quali sono stati somministrati ogni giorno funghi bianchi in quantità pari a 3 once per un essere umano (circa 85 gr).

Dagli studi è emerso che mangiare quotidianamente funghi ha stimolato la produzione di certi batteri coinvolti nella Glucogenesi, ovvero la produzione del glucosio nel sangue. Questo potrebbe avere conseguenze importantissime anche per gli umani nella prevenzione e cura del diabete di tipo 2 ma anche per contrastare la sindrome metabolica e prevenire l’obesità.

I funghi nella prevenzione di diabete e obesità

Il diabete sorge quando il nostro corpo non è più in grado di produrre la quantità giusta d’insulina funzionale a trasportare lo zucchero dal sangue alle cellule che, a loro volta, lo tramutano in energia disponibile da consumare per le nostre attività quotidiane.

Se la produzione d’insulina è insufficiente lo zucchero resta nel sangue e, accumulandosi, dà vita a disturbi quali obesità e iperglicemia.

I funghi si sono rivelati un cibo prebiotico, in grado di promuovere la produzione di batteri buoni nell’intestino.

Allo stesso tempo sono in grado di regolare i livelli di zuccheri nel sangue contrastando, in tal modo, l’insorgenza del diabete e prevenendo la comparsa dell’obesità.

Lo studio sopra citato si è limitato ai topi ma non si esclude di fare futuri esperimenti anche sulla popolazione per verificarne le reazioni e gli effetti.

Si è, comunque, rimarcata la stretta connessione tra alimentazione e salute.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24