Droga smerciata a Roma, Napoli e in Abruzzo: sgominata un’organizzazione criminale

Donna picchiata e rapinata alla stazione di Firenze

 

FIRENZE – Una donna è stata picchiata e rapinata alla stazione di Firenze. Proprio così. Incredibile, ma vero. Un gesto vile e vergognoso. È accaduto nel capoluogo di regione toscano.

Secondo quanto riferito, la vittima ha 65 anni ed è stata aggredita da un uomo di nazionalità gambiana, che – per fortuna – è subito finito in manette. Ma lo scandalo resta. Immediata la solidarietà alla signora da parte della politica, in particolar modo dal centrodestra.

Donna picchiata e rapinata alla stazione di Firenze

Queste le parole di solidarietà espresse sui social da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia: “Maria Grazia, 65 anni, è stata aggredita brutalmente, derubata e lasciata a terra da un africano alla stazione di Firenze. L’aggressore, presto arrestato, era già stato denunciato per una violenza e arrestato anni fa per un tentato omicidio. Inaccettabile che questo delinquente fosse ancora a piede libero. Tutta la mia vicinanza a Maria Grazia, nella speranza che possa riprendersi presto da tutto ciò”.

E il segretario della Lega, Matteo Salvini, aggiunge: “Che orrore. Ma come si fa? «Quell’uomo aveva aggredito un’altra donna pochi giorni prima, non aveva documenti, mi chiedo allora perché era libero di girare per strada», queste sono le parole di Maria Grazia, 65enne di Sesto Fiorentino, aggredita e picchiata da un gambiano mentre andava al lavoro. Altro che “Non diamo colpa all’immigrazione”, questo criminale deve essere espulso!”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24