Aru

Fabio Aru, il post operazione e i tempi di recupero

 

Fabio Aru, capitano del team UAE Emirates, può dire finalmente addio a tutte le sue sofferenze. Scoperto il problema alla gamba sinistra che condizionava le sue prestazioni, il corridore sardo si è dovuto sottoporre, negli scorsi giorni, ad intervenuto chirurgico. Nello specifico, Aru ha subito un intervento di angioplastica dell’arteria iliaca della gamba sinistra, presso l’Ospedale di Prato-Santo Stefano. Durante l’intervento, è stato collocato anche uno stent vascolare per soluzionare la costrizione che impediva il regolare afflusso sanguigno. Ha eseguito l’operazione, riuscita alla perfezione, il Dottor Andrea Gori. Il corridore dovrà rimanere ancora per qualche giorno presso la struttura. In questi giorni infatti, si verificherà il corretto svolgimento del decorso operatorio. Per il corridore quindi è tempo di buttarsi alle spalle tutte le delusioni della passata stagione per poter tornare nuovamente in forma e affermarsi definitivamente nella prossima stagione targata 2020.

Fabio Aru, i tempi di recupero

L’operazione alla gamba sinistra del corridore Fabio Aru è perfettamente riuscita. Il suo team, l’UAE Emirates, attraverso una nota, ha specificato al riguardo dell’intervento: “L’intervento prevedeva, inoltre, il posizionamento all’interno dell’arteria, tramite tecnica mini-invasiva, di uno speciale catetere a palloncino per ripristinare il lume (la cavità centrale del vaso) dell’arteria, completato con l’inserimento di uno stent, ovvero di una struttura metallica cilindrica che mantiene aperto il lume. La procedura  è stata priva di complicazioni. Aru lascerà la struttura ospedaliera nei prossimi giorni”.

Il post operazione prevede quindi un mese di assoluto riposo dall’attività motoria, e poi un periodo di riabilitazione che va dai tre ai quattro mesi. I tifosi del Cavaliere dei Quattro Mori, potranno rivedere in corsa il loro corridore, solo nella parte finale della stagione. Quindi va da sé che Fabio Aru non prenderà parte al Giro d’Italia che partirà il prossimo maggio. Non resta quindi che fare i migliori auguri di pronta guarigione al corridore sardo.

 

Fonte immagine copertina: Repubblica

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Annamaria Sabiu