Fiori a San Valentino

Fiori a San Valentino per aiutare un settore

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Fiori a San Valentino per aiutare un settore. Sale a 1,7 miliardi il crack del florovivaismo italiano nell’ultimo anno a causa dell’emergenza Covid

Domani è la festa degli innamorati, regalare fiori a San Valentino in questo momento è un modo per sostenere anche l’economia italiana.

Il settore florovivaistico ha pagato infatti un prezzo pesantissimo alla crisi causata dalla pandemia.

Solo considerando il periodo gennaio-ottobre 2020 il dilagare del Covid ha provocato il taglio del 50,3% dei matrimoni; a fronte dei 170mila celebrati nello stesso periodo del 2019 secondo l’analisi di Coldiretti su dati Istat.

Lo rende dunque noto la Coldiretti impegnata in una mobilitazione per l’appuntamento del week end con iniziative nei vivai; nelle fattorie; nei mercati di Campagna Amica e con gli agriturismi che propongono menu speciali per gli innamorati.

Afferma inoltre Coldiretti:

Otto italiani su 10 ritengono sia importante sostenere l’economia e l’occupazione nazionale anche nel momento di fare la spesa.

La festa di San Valentino è il primo tradizionale appuntamento per far ripartire gli acquisti di piante e fiori in Italia e salvare 27mila imprese con circa 200mila posti di lavoro nella filiera del florovivaismo Made in Italy.

Regalare fiori nel giorno degli innamorati, un invito che viene anche da Confagricoltura:

Il florovivaismo nel nostro Paese rappresenta quasi 3 miliardi di euro di fatturato, 30mila imprese ed oltre 100mila addetti.

Garantisce un contributo rilevante in termini di crescita ed occupazione; senza dimenticare i benefici che i nostri vivai generano per l’ambiente, l’ecologia e di qualità della vita e del futuro del pianeta.

A chi decide di regalare un’emozione con i fiori in questa ricorrenza speciale, Confagricoltura inoltre esorta ad acquistare rigorosamente quelli coltivati in Italia.

Il fiore nostrano, a differenza di altre produzioni estere che si coltivano in serra, ha la possibilità di nascere e crescere sotto la luce diretta del sole.

 

 

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.