Giorgia Meloni

Giorgia Meloni attacca Enrico Letta: “Mai con il PD”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Giorgia Meloni punge Enrico Letta. La leader di Fratelli d’Italia replica sui social alle parole del segretario del Partito Democratico. Letta aveva paventato l’ipotesi di un futuro governo Draghi con il partito di Meloni nella maggioranza. Durissima la replica. Con il PD o con la sinistra, ha detto l’ex ministro del turismo, non c’è possibilità di stare insieme in un governo.

Continua la polemica a distanza

Non si placa la polemica a distanza tra Giorgia Meloni ed Enrico Letta. Nelle settimane scorse il terreno di scontro era il discorso di Meloni alla convention di Vox in Spagna, in cui aveva difeso i valori cari ai partiti di destra e aveva attaccato “la lobby Lgbt” criticando le politiche di accoglienza verso i migranti.

Stavolta invece la polemica è diversa. Qualche giorno fa Letta aveva preso posizione in merito all’ipotesi di un futuro governo Draghi con Fratelli d’Italia al suo interno. Letta si dice fermamente contrario, ma anche la risposta di Meloni non è da meno. E arriva direttamente sui social, con un post veemente sull’account Twitter.

L’annuncio di Giorgia Meloni

La leader di Fdi negli ultimi anni è stata chiara ed ha sempre preso una posizione fortemente di opposizione verso i governi Conte prima e poi verso il governo Draghi. In questi ultimi anni ha guadagnato inoltre molti consensi nei sondaggi, rimanendo un partito di centrodestra fuori dalle logiche del governo. E Meloni ha rivendicato più volte con orgoglio di aver mantenuto la parola data, in merito ad eventuali partecipazioni a governi di larghe intese, vuoi con il M5s, vuoi con il Pd.

La replica a Letta arriva puntuale. “Enrico rilassati”, scrive la politica sul suo Twitter. “Non c’è questo rischio: per Fratelli d’Italia non è mai esistita l’ipotesi di un governo con voi”. E poi lo slogan piuttosto chiaro e conciso: “Mai con il Pd, mai con la sinistra”.

 

Autore dell'articolo: Alessio Bardelli