Gli italiani e il lockdown

Gli italiani e il lockdown: cosa si è fatto in casa?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Gli italiani e il lockdown: cosa si è fatto in casa? La Fase 3 è a pieno regime, e il prossimo lunedì riapriranno anche altre attività commerciali

La Fase 1 è fortunatamente alle spalle ma se ci si ripensa, gli italiani e il lockdown: come si sono trascorse le giornate?

E’ una domanda alla quale l’Istat ha provato a dare una risposta in uno dei suoi report statistici.

Quel che è certe è che non sarà mai dimenticato da grandi e piccoli questo lungo periodo di isolamento che, da 10 marzo (per molte città anche fine febbraio) al 4 maggio, ha sconvolto le nostre abitudini.

Un cambiamento dunque radicale senza poter uscire né abbracciare i parenti più prossimi né andare a lavoro: tutti a casa, tutto si è fatto da casa.

E nemmeno ora siamo completamente liberi: infatti è vietato fare assembramenti quindi vietate ancora le feste.

L’Istat dunque ha analizzato questi lunghi mesi di isolamento

In generale ne viene fuori che la quasi totalità della popolazione è riuscita a dedicarsi ad attività di tempo libero (98,3%).

Il 76,9% ha svolto lavoro familiare (pulizia della casa, cura dei conviventi, ecc); solo il 28% è uscito per vari motivi (passeggiata, andare a lavoro, a fare la spesa).

Ha lavorato invece il 16,7% della popolazione e studiato l’8% (quota che sale al 61,9% tra gli studenti di 18 anni e più).

La cura dei figli è l’attività che più frequentemente delle altre ha fatto registrare un incremento del tempo dedicato abitualmente; in particolare per il 67,2% di coloro che l’hanno svolta, mentre per il restante 29,5% non ci sono state variazioni.

Ritmi inevitabilmente più lenti in quanto la gestione de tempo è stata profondamente alterata

Infatti un terzo dei cittadini si è svegliato più tardi rispetto a prima del lockdown e un quinto ha dormito di più; ad approfittarne sono stati gli uomini più delle donne.

Tra le attività di lavoro familiare infine, la preparazione dei pasti ha coinvolto il 63,6% dei cittadini (l’82,9% delle donne, il 42,9% degli uomini).

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.