House of the Dragon

House of the Dragon, Considine parla dell’ultimo episodio

 

House of the Dragon, Considine parla dell’ultimo episodio. Con l’uscita dell’ultimo episodio di House of the Dragon, l’amata serie firmata HBO, è stato inevitabile non dire addio ad alcuni dei protagonisti principali. A tal proposito, non sono mancate quindi, le parole della star che ha interpretato Viserys Targaryen. (Di seguito potrebbero esserci alcuni spoiler.)

House of the Dragon, la star della serie dice la sua

La serie televisiva House of the Dragon – ambientata 200 anni prima degli eventi di un altro grandissimo successo, ossia Il Trono di Spade – sembra aver raggiunto uno dei momenti più significativi di tutta la saga. Stiamo parlando della morte del Re Viserys Targaryen. Certo, un momento che in molti si aspettavano vista la lunga e dolorosa malattia che ha dovuto affrontare il personaggio. Nonostante ciò, si tratta di uno dei momenti più importanti di tutto il prequel de Il Trono di Spade.

Dopo l’episodio numero otto dell’amatissima serie televisiva statunitense creata da Ryan Condal e George R. R. Martin – che racconta la morte Viserys – l’attore che ha interpretato il personaggio ha rilasciato un’intervista. A parlare ad un famosissima rivista statunitense, è stato dunque Paddy Considine. Il modo in cui ci ha lasciato il personaggio, secondo Considine, è stato “nobile e dignitoso”. Infatti, Viserys ha affrontato una lunga malattia, molto simile alla lebbra, che lo ha portato a sembrare molto più vecchio di quello che è. Nello specifico, ecco le parole della star in merito al personaggio da lui interpretato:

Penso che sia molto nobile e dignitoso il modo in cui se ne va. Soffre terribilmente a causa di questa malattia. In pratica ha una forma di lebbra che si insinua nel corpo, le sue ossa iniziano a cedere. I suoi polmoni iniziano a cedere. Sta morendo di una morte lenta e orribile. Alla fine, sembra un vecchio. Non lo è! È un uomo giovane. Ha solo alcuni anni in più di suo fratello Daemon. Ma è invecchiato. Ed è una metafora di ciò che il potere fa alle persone, anche se lui non lo usa per il suo tornaconto personale. Non si ubriaca di potere, è responsabile. Ma le esigenze di essere un re richiedono un tributo al corpo. È stato interessante interpretare il suo declino. Sta solo cercando di fare del bene. Riesce a dire qualche parola prima di andarsene, cosa di cui sono stato grato.

Dunque, con queste parole Paddy Considine dice addio ad uno dei personaggi che ha reso grande la serie TV che trae in parte ispirazione dall’opera intitolata Fuoco e sangue del grande George R. R. Martin. Tuttavia, secondo quanto avrebbe affermato la stessa star della saga, potrebbe non guardare la morte del suo personaggio sullo schermo. Ha infatti affermato di non essersi ancora rivisto e non crede che lo farà mai. Avrebbe inoltre aggiunto di non aver visto alcun episodio della serie, se non il primo e il secondo.

Fonte immagine copertina

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Emanuela Acri

Grafica pubblicitaria, ha svolto gli studi all'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e quella di Lecce, concludendo il percorso con il massimo dei voti. Appassionata di film horror e serie TV, collabora con alcuni siti online nella realizzazione di articoli di diversi argomenti,