Il dopo Allegri è clamoroso

Condividi su:

 

Il dopo Allegri: Agnelli vuole…un super allenatore

Il dopo Allegri è clamoroso e potrebbe far entusiasmare i tifosi bianconeri se la partita con l’Atletico  del 12 Marzo avesse un esito negativo e potrebbe dare il via al toto panchina .

Sono in tanti a volere la testa di Massimiliano Allegri, attuale tecnico bianconero.

La società’ in caso di una risoluzione consensuale del contratto ha già avviato contatti con altri allenatori.

Ogni decisione definitiva verrà’ presa dalle parti in occasione del finale di stagione.

Fra i profili già noti di Zidane e un ritorno di Conte spunta un nome clamoroso, quello di Pep Guardiola.

L’attuale tecnico del Manchester City non sembra tentato da cambiare aria, la squadra sta facendo risultati.

Dopo una stagione di apprendistato per imparare un gioco fatto di tanto pressing ed organizzazione, ora la squadra sta volando.

Agnelli ha un debole per Pep e questo gioco dominante, il famoso Tiki Taka del Barcellona è ancora negli occhi di tutti gli appassionati.

L’Italia ha visto Guardiola in campo, nelle fine del Brescia che gli ha dato gloria e denaro.

La Serie A rimane una sfida interessante, la Juve una squadra mondiale.

Portare al successo europeo i bianconeri rappresenta l’entrata diretta verso la leggenda e la storia della società bianconera.

Agnelli vuole regalare un super colpo per la panchina affidandola ad un esteta del calcio.

Il dopo Allegri : Guardiola per il rilancio.

La Champions ancora non è persa, dovesse andare male la società ha scelto di rilanciare.

Allegri non ha i giorni contati e gode della fiducia della proprietà, è stato comunque vada un allenatore vincente per la vecchia signora.

Il lungo ciclo col tecnico livornese potrebbe continuare, se così non fosse tutte le risorse, anche economiche saranno messe per Pep.

La squadra cambierebbe moltissimo, tutti non sarebbero sicuri di restare.

Il gioco del tecnico spagnolo prevede giocatori dalle caratteristiche particolari, piedi buoni e visione di gioco fin dai difensori.

Un grosso punto interrogativo rimane il rapporto che Guardiola dovrebbe avere con Ronaldo.

Due caratteri molto forti, che spesso vanno a contrasto fra loro.

Per adesso il problema non si pone ma nel calcio anche l’impossibile a volte si verifica.

Dopo Messi anche CR7 potrebbe essere allenato da Guardiola, qualcosa di unico, particolare ma molto intrigante.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24