Il più piccolo rettile della Terra è stato scoperto nel Madagascar

Il più piccolo rettile della Terra è stato scoperto nel Madagascar

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

In Madagascar una squadra tedesco-malgascia ha scoperto il più piccolo rettile della Terra. Il maschio Brookesia nana, o nano-camaleonte, ha un corpo di soli 13,5 mm. Questo lo rende il più piccolo di circa 11.500 specie conosciute di rettili, secondo la collezione di zoologia dello Stato bavarese a Monaco. La sua lunghezza dalla cima alla coda è di 22 mm. La femmina è molto più grande di circa 29 mm, ha spiegato l’istituto. Inoltre altri esemplari devono ancora essere localizzati. “Il nuovo camaleonte abita nelle foreste pluviali nel nord del Madagascar. Risulterebbe, inoltre in pericolo di estinzione“, ha detto la rivista Scientific Reports.

Oliver Hawlitschek, uno scienziato del Centro di storia naturale di Amburgo, ha dichiarato: “L’habitat del nano-camaleonte ha subito una pesante deforestazione. Tuttavia, la specie sopravviverà in quanto hanno sottoposto l’area sotto protezione“. I ricercatori hanno scoperto che caccia gli acari sul suolo della foresta pluviale e di notte si nasconde tra i fili d’erba ai predatori.

Il più piccolo rettile della Terra: ecco il nano-camaleonte

In un post sul blog, il dottor Mark Scherz, uno dei ricercatori coinvolti nella scoperta, lo ha definito “un caso spettacolare di estrema miniaturizzazione“. Le foreste dove si trovavano i Brookesia sono ancora ben collegate con altre nel nord dell’isola, ha detto. “Quindi questo piccolo nuovo camaleonte viola il modello delle specie più piccole che si trovano su piccole isole. Ciò suggerisce che qualcos’altro sta permettendo/causando la miniaturizzazione di questi camaleonti“, ha aggiunto. Nel loro rapporto, gli scienziati hanno raccomandato che il camaleonte fosse elencato come in pericolo critico nella Lista Rossa delle specie minacciate dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) per aiutare a proteggerlo. Questa rappresenta una notizia interessante per gli appassionati di specie di animali rare. In particolare, dovranno porre attenzione a coloro che andranno a caccia di questi esemplari per rivenderli al mercato nero.

Via

Fonte immagine copertina: BBC

Autore dell'articolo: Francesco Menna

Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com