Lucciole

Lucciole, ecco cosa le minaccia e come difenderle

intopic.it feedelissimo.com  
 

Le lucciole si sa, sono tra gli insetti più affascinanti, magici e meravigliosi al mondo. Riescono a dar vita a molte emozioni e sono letteralmente una luce di speranza per il mondo. Ma alcuni studi recenti dimostrano che anche la sopravvivenza di queste splendide creature è a rischio. Ma prima di mostrare ciò che le minaccia, vi parleremo brevemente di questi bellissimi animali.

Ecco cosa sono le lucciole

Le lucciole sono lampiridi, una famiglia di coleotteri formata da circa 2000 specie. La loro caratteristica principale è la luminescenza. Ciò crea spettacoli affascinanti e spettacolari, emozionanti e da pelle d’oca. Il fenomeno che permette la luminosità è la bioluminescenza. Nel caso delle lucciole, la bioluminescenza avviene grazie a determinati organi ed enzimi, che, tramite l’ossigeno si ossidano e danno vita alla luce. La luce emessa ha una lunghezza d’onda tra i 500 e i 600 nanometri; e la sua intensità viene regolata dallo stesso coleottero con i giusti flussi d’aria. Secondo alcuni studi, le lucciole hanno le lampadine più efficienti in natura, infatti tutta l’energia utilizzata per emettere la luce, diventa luce. Nelle lampadine elettroniche, per esempio, una piccola parte di energia diventa luce e il resto calore, e viceversa; quella delle lucciole invece è tutta emessa sotto forma di luce. La funzione della luce di questi insetti è innanzitutto per comunicare e poi viene utilizzata anche durante l’accoppiamento.

Le minacce per le lucciole e come salvarle

Stando a molti studi e molte evidenze, le lucciole sono minacciate da molti pericoli e ciò è un grande squillo d’allarme perché questi insetti e molti altri insetti sono utili per l’impollinazione e per ripulire la natura. È facile dedurre che la loro scomparsa equivarrebbe alla morte di molte specie viventi e la fine di molti spettacoli straordinari.

Ciò che mette in pericolo le lucciole è innanzitutto la distruzione dei loro habitat. Infatti questi coleotteri vivono in zone ben precise e senza queste zone sopravvivono pochissimo. Un altro pericolo è l’utilizzo di pesticidi, che purtroppo vengono tuttora utilizzati anche senza controlli o un minimo di sicurezza. Altro punto a sfavore è anche l’inquinamento luminoso che confonde le lucciole e diminuisce la loro riproduzione. Tra gli altri pericoli c’è anche l’inquinamento (in tutte le sue forme), l’elettrosmog e in generale le onde elettromagnetiche.

Per far sopravvivere queste creature è innanzitutto necessario salvaguardare i loro habitat. Bisogna fare controlli maggiori sui pesticidi (anche durante la loro produzione) e creare norme più severe (del resto l’uso di pesticidi aggressivi fa male anche al corpo umano). Un altro passo importante da fare è diminuire l’inquinamento luminoso (che priva anche di osservare le meraviglie dello spazio), l’inquinamento in generale e l’emissione di onde elettromagnetiche (soprattutto col 5G).

Conclusioni

In conclusione diciamo che le lucciole, così come anche gli altri insetti e la natura in sé vanno obbligatoriamente tutelate. Purtroppo non è semplice perché significherebbe far concludere tanti affari, sporchi affari (dai piani bassi fino ai piani alti), determinate attività militari abominevoli e tanto altro schifo; ma è necessario per la sopravvivenza di noi e di tutto. Come detto poco fa, non è assolutamente semplice, ma da piccoli passi si può fare tanto e far vivere e convivere noi ed anche queste creature spettacolari.

 

Ti potrebbe interessare:

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 

Autore dell'articolo: Gioacchino Savarese

Avatar
Gioacchino Savarese nasce il 26 maggio 1995 a Nocera Inferiore. Fin da subito è appassionato di misteri, scrittura e scienza. Le sue passioni e i suoi sogni si sono materializzati il 16 maggio 2015 con la creazione del Blog intitolato "I Misteri Del Mondo e Dell'Universo", inoltre ha un canale You Tube (adesso chiamato Specialid) e una Pagina Facebook omonimi. Inoltre ha pubblicato un libro il 19 luglio 2017 intitolato "I MISTERI DELLA VITA NELL'UNIVERSO". Il 27 giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo libro: DIARIO DI UN SOLDATO. Il 30 ottobre 2019 ha creato il suo nuovo blog, chiamato Specialid, anche la sua pagina Instagram si chiama Specialid. Continua tuttora la sua ricerca nel mistero, nelle sue attività e a scrivere.